mercoledì, 25 Maggio 2022

Esce oggi “Piazza Grande”, l’omaggio di Pierdavide Carone a Lucio Dalla

“Piazza Grande”, scritta e composta da Lucio Dalla, Gianfranco Baldazzi, Sergio Bardotti e Ron, fu presentata al Festival di Sanremo nel 1972, dove si classificò all’8° posto ed è uno dei brani più significativi della produzione musicale del cantautore bolognese, oltre che una tra le canzoni che hanno segnato la storia della musica italiana.

Da non perdere

Esce oggi “Piazza Grande” (distribuzione ADA Music Italy), l’omaggio di PIERDAVIDE CARONE a LUCIO DALLA. A cinquant’anni dalla sua pubblicazione del brano e da dieci anni dall’ultima partecipazione dell’artista bolognese al Festival di Sanremo.

Piazza Grande”, scritta e composta da Lucio Dalla, Gianfranco Baldazzi, Sergio Bardotti e Ron, fu presentata al Festival di Sanremo nel 1972, dove si classificò all’8° posto ed è uno dei brani più significativi della produzione musicale del cantautore bolognese, oltre che una tra le canzoni che hanno segnato la storia della musica italiana.

A cinquant’anni dalla sua pubblicazione, Pierdavide Carone vuole ricordare con il suo personale omaggio questa ricorrenza, che cade anche a dieci anni dall’ultima partecipazione al Festival di Sanremo di Lucio Dalla, poche settimane prima della sua scomparsa. Nel 2012, infatti, Lucio Dalla tornò sul palco del Festival a quarant’anni dall’ultima partecipazione, accompagnando Pierdavide Carone con il brano “Nanì”, del quale fu anche coautore. Dalla in questa occasione ricoprì la duplice veste di cantante e di direttore d’orchestra.

«Ho scelto “Piazza Grande” perché, oltre ad essere uno dei manifesti più importanti della carriera di Lucio, festeggia un compleanno importante, i cinquant’anni dalla sua presentazione al Festival di Sanremo, dove si classificò ottava, e dalla conseguente pubblicazione su 45 giri, ricorrenza resa più speciale per me dal fatto che lui non tornerà più in gara al festival per i successivi quarant’anni quando, insieme al sottoscritto, parteciperà con “Nanì”, il regalo più grande che un genio come lui potesse fare a un giovane come me – racconta Pierdavide Carone – Quindi diciamo a Lucio lo dovevo, ma non lo sento affatto come un obbligo, vista la bellezza della canzone e quanto in generale mi piaccia cantare le sue canzoni… spero che anche a voi piacerà ascoltare questo mio regalo di compleanno a una splendida cinquantenne».

Pierdavide Carone, classe 1988, viene alla ribalta classificandosi terzo alla nona edizione di Amici dove vince il premio della critica. Firma il brano “Per tutte le volte che…” con cui Valerio Scanu trionfa al Festival di Sanremo nel 2010; nello stesso periodo pubblica il libro “I sogni fanno rima”, best-seller. Il primo album, “Una canzone pop”, è un successo e viene certificato multiplatino, trainato dal singolo “Di Notte”, Disco D’Oro. Seguono gli album “Distrattamente” e “Nanì e altri racconti”, quest’ultimo presentato a Sanremo nel 2012 quando Carone partecipa al Festival con Lucio Dalla, produttore dell’album, con il brano “Nanì”. Nel 2021 esce il quarto album “Casa”, anticipato dai singoli “Caramelle” dove, coadiuvato dai Dear Jack, affronta con coraggio il drammatico tema della pedofilia, e “Forza e coraggio!”, inno alla resilienza che nasce dall’urgenza del cantautore di parlare di un momento di difficoltà che ha segnato la sua vita, e “Buonanotte“, presentato in anteprima ad Amici, programma che lo ha lanciato sul panorama italiano e in cui torna a nove anni di distanza dalla sua ultima apparizione.

Ultime notizie