domenica, 22 Maggio 2022

Monza, spaccio di droga sui social: 8 gli arrestati

La droga veniva ordinata tramite messaggi sui Telegram e Instagram, una volta scelta la tipologia di sostanza stupefacente e la quantità, i pusher davano appuntamento ai clienti in piazze o parchi della Brianza.

Da non perdere

Otto persone sono state arrestate nell’ambito di un’indagine dei carabinieri di Monza con l’accusa di gestire un giro di spaccio di sostanze stupefacenti sui social. Trenta i chilogrammi sequestrati nel corso dell’attività investigativa e una pistola revolver. Secondo quanto emerso dalle indagini, due gruppi di spacciatori, tra loro collegati ma operanti in due aree differenti, utilizzavano i social come vetrina per attirare i clienti.

La prevendita delle varie tipologie di droga, marijuana, hashish e cocaina, con tanto di preziario e fotografie, avveniva tramite i canali di messaggistica di Telegram e Instagram, abilitando l’opzione per la cancellazione dei messaggi inviati, così da eliminare ogni traccia, ricorrendo a brevi conversazioni telefoniche solo per gli appuntamenti. Una volta scelta la tipologia di sostanza stupefacente e la quantità, la consegna della merce avveniva tramite appuntamento in una piazza o in un parco della Brianza.

L’attività investigativa dei carabinieri è partita dopo un primo arresto nel 2019; le indagini hanno documentato come i due gruppi, uno operante nell’area del Vimercatese e l’altro tra i comuni di Limbiate e Varendo, hanno venduto centinaia di dosi di droga in tutta la provincia di Monza dall’estate del 2019 a marzo 2021, non fermandosi nemmeno in piena pandemia.

Ultime notizie