mercoledì, 25 Maggio 2022

Traffico di droga, latitante preso dopo 3 anni: per non farsi riconoscere girava con green pass e parrucca – VIDEO

Per rendersi irriconoscibile, indossava parrucche e portava documenti e green pass falsi. L'uomo era già stato condannato per associazione mafiosa.

Da non perdere

Deve rispondere di traffico di stupefacenti il 60enne Giuseppe “Pino” Campisi. L’uomo era latitante dal 2019 e ha precedenti per associazione a delinquere di stampo mafioso, omicidio doloso ed estorsione. Secondo gli inquirenti, il traffico di stupefacenti avveniva per conto della cosca Mancuso, che operava nella provincia di Vibo Valentia, Nicotera e Limbadi. Il traffico era emerso durante l’operazione Ossessione condotta dal Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza di Catanzaro. L’arresto di Campisi è successivo a quello del nipote Antonio, accusato di tentato omicidio.

Stando alle indagini, il 60enne portava delle parrucche, documenti e green pass falsi per non farsi riconoscere. L’operazione ha coinvolto diverse Forze dell’Ordine, tra cui la Direzione Distrettuale Antimafia per il coordinamento delle operazioni, il Servizio Centrale Operativo della Polizia e quello di Investigazione Criminalità Organizzata della Guardia di Finanza, con attività di controllo sul territorio e sui documenti relativi anche ai familiari del 60enne.

Ultime notizie