mercoledì, 18 Maggio 2022

Torino, soldi a strozzo con interesse del 140%: arrestato in flagranza titolare di un “compro oro”

Le indagini sarebbero state avviate nel dicembre 2020 dopo la denuncia di un imprenditore, esasperato dalla situazione e temendo ripercussioni anche sui familiari, oltre al fallimento delle proprie aziende.

Da non perdere

Un titolare di un Compro oro di Torino è stato colto in flagranza, dalla Guardia di Finanza, mentre incassava una somma di denaro, pari a 1000 euro, ed è stato arrestato per usura.  Le indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica di Torino, sono partite nel dicembre 2020 dopo che un imprenditore ha denunciato di essere vittima di usura da diversi anni, e con tassi di interesse fino al 140% annuo. La vittima è giunta a denunciare il suo aguzzino in quanto nel corso del tempo la sua situazione si era aggravata e iniziava a temere per l’incolumità della famiglia, oltre che per la sua, e il fallimento delle sue aziende.

L’operazione delle Fiamme Gialle, denominata “Hereditas”, è stata condotta attraverso intercettazioni, appostamenti, analisi dei flussi finanziari e perquisizioni. Proprio durante le perquisizioni nell’abitazione del titolare del Compro oro sono stati trovati e sequestrati 25mila euro in contanti, lingotti d’oro, orologi e altri preziosi, custoditi in una cassaforte. Il G.I.P. di Torino, ritenendo validi i gravi indizi di colpevolezza a carico dell’indagato, la sua pericolosità e il pericolo di reiterazione del reato, ha convalidato l’arresto, disponendo la misura cautelare personale.

Ultime notizie