martedì, 24 Maggio 2022

Nel testamento conti correnti e appartamenti: alla morte lascia beni per 10 milioni alle badanti e al Comune

Lascia dieci milioni di euro tra denaro e immobili alle due badanti croate e al Comune nel bellunese. Non resta nulla per le nipoti.

Da non perdere

Un gelataio di 71 anni lascia 10 milioni di euro alle badanti croate e al Comune di Val Di Zoldo, in provincia di Belluno. L’uomo ha donato conti correnti con migliaia di euro e un vasto patrimonio immobiliare. Il 71enne proveniva da una famiglia che aveva fatto fortuna in Germania subito dopo la Guerra. Alla sua morte, il 71enne avrebbe lasciato a un’amica una casa con stalla a Oderzo. La donna era stata nominata erede universale nel 2013, prima delle modifiche del testamento nel 2020.

C’è un lascito anche per la sorella del gelataio: tre negozi, tre uffici e un mini appartamento, oltre a una casa a Conegliano. Le due nipoti, invece, non avrebbero ereditato nulla. Il Comune di Val di Zoldo, invece, ha ottenuto otto appartamenti, sei cantinole e due negozi a Jesolo Lido, oltre a tre appartamenti nella zona di Venezia e Mestre. Per testamento, se il Comune bellunese dovesse vendere le proprietà, sarà costretto a usare il denaro per restaurare le opere d’arte del territorio. L’uomo è deceduto a luglio 2020, ma la notizia è stata resa nota solo oggi, 2 marzo.

Ultime notizie