martedì, 24 Maggio 2022

Napoli, esercitava la professione di avvocato senza abilitazione: rinvio a giudizio per truffa

L'uomo non avrebbe conseguito alcun tipo di esame relativo all'attività forense e, per di più, avrebbe cercato di trasferire in maniera fraudolenta le somme di denaro acquisite, con l'intento di sottrarsi a possibili attività investigative.

Da non perdere

Avrebbe esercitato la professione di avvocato senza abilitazione per per circa 3 anni, precisamente dal 2016 al 2019. È successo a Nola. A quanto pare l’uomo, individuato dalla Guardia di Finanza assieme alla collaborazione della Procura della Repubblica, avrebbe tranquillamente ricevuto gli assisiti nel suo appartamento adibito a studio legale e gli stessi avrebbero versato notevoli somme di denaro a fronte di mirate consulenze per la compravendita di immobili e altri beni, sia nel territorio italiano che all’Estero.

L’uomo non avrebbe conseguito alcun tipo di esame relativo all’attività forense e, per di più, avrebbe cercato di trasferire in maniera fraudolenta le somme di denaro acquisite, con l’intento di sottrarsi a possibili attività investigative. Ora l’uomo “è stato rinviato a giudizio per truffa, esercizio abusivo della professione, falsità materiale di atti pubblici, impiego di denaro provento di attività illecite e calunnia, nonché segnalato all’Agenzia delle Entrate, per aver sottratto al Fisco ricavi non dichiarati e Iva non versata“.

Ultime notizie