mercoledì, 25 Maggio 2022

Guerra in Ucraina, un’altra notte di scontri. Da oggi il via ai negoziati

Altra notte di guerra in Ucraina, la quinta consecutiva. Nel frattempo gli alleati con l'Europa in testa, pensa a nuove sanzioni; e l'Onu per la prima volta in quarant'anni, convoca un "sessione speciale d'emergenza".

Da non perdere

Un’altra notte di guerra in Ucraina, anzi per meglio dire la quinta notte di guerra, da quando le truppe sovietiche sono entrate nel territorio ucraino. Notte di esplosioni, di sirene che suonano ininterrottamente, di persone che scappano nei rifugi. Infatti, sono stati segnalati nella notte ennesimi attacchi alle città principali di Kiev e Kharkiv. I media ucraini riferiscono di un missile che avrebbe colpito un condominio, una scuola e un negozio a Chernihiv, città al nord dell’Ucraina e centro amministrativo dell’Oblast’, provocando decine di feriti. Tutto questo nonostante oggi iniziano i negoziati in Bielorussia fra Kiev e Mosca.

GLI ALLEATI

Il presidente Usa, Joe Biden aspetta di sentire nella giornata di oggi gli alleati per valutare a suo volta il prossimo passo da compiere. L’Onu invece, ha riunito il Consiglio di Sicurezza, con la richiesta di convocazione di una “Sessione Speciale di emergenza”. È giusto sottolineare che è la prima volta in quarant’anni che il Consiglio di Sicurezza dell’Onu mette in atto un processo del genere.

Si parla di una proposta ufficiale da parte dell’Onu, di una tregua che “permetta di evacuare donne e bambini”. La Ue dal canto suo, oltre alle sanzioni già applicate come la chiusura in molti stati europei degli spazi aerei nei confronti della Russia, sta pensando anche ad una chiusura dei porti. La presidente della commissione europea, Ursula von del Leyen ribadisce di volere “l’Ucraina nell’Unione Europea”.

Conversazione telefoniche nella notte sono avvenute anche fra il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, il premier britannico Boris Johnson e il collega polacco Andrzej Duda. Queste le parole di Zelensky: “Concordato ulteriori passi congiunti per contrastare l’aggressore”, a cui aggiunge come “le prossime 24 ore saranno cruciali per l’Ucraina”. Tutto questo aspettando gli imminenti colloqui fra Mosca e Kiev.

Ultime notizie