domenica, 29 Maggio 2022

Guerra in Ucraina, 198 i morti anche 3 bambini. I russi avanzano, missili su Kiev: la capitale resiste – VIDEO

Continua l'avanzata dell'esercito russo, il cui obiettivo resta colpire e impossessarsi delle maggiori città ucraine. Draghi chiama Zelensky e garantisce massimo sostegno. L'esodo del popolo ucraino verso l'Europa continua.

Da non perdere

Il terzo giorno del conflitto tra Russia e Ucraina si è aperto con una serie di attacchi da parte dell’esercito russo con l’intento di conquistare la capitale Kievche al momento, grazie all’intervento massiccio dell’esercito ucraino, non è ancora caduta. Le forze d’invasione russe si sono avvicinate alla capitale ucraina, compiendo una sorta di accerchiamento dopo una raffica di attacchi aerei contro città e basi militari in tutto il paese.

Ucraina, la notte dell’assalto

Volodymyr Zelensky è ancora lì a coordinare la difesa di Kiev. Ieri ha pubblicato un video con alcuni membri del governo, per rassicurare gli ucraini che lui e altri alti funzionari sarebbero rimasti nella capitale. In seguito ha fatto appello per un cessate il fuoco e ha avvertito in una cupa dichiarazione di un imminente assalto russo a Kiev e in altre città del paese. “Questa notte prenderanno d’assalto”, ha detto. “Dobbiamo resistere stasera”.

L’esercito russo avanza

Dopo aver circondato le città di Sumy e Konotop nel nord-est dell’Ucraina, l’esercito russo ha proseguito nella sua avanzata. Il portavoce del ministero della difesa russo, il maggiore generale Igor Konashenkov, stamane ha affermato che le loro forze hanno finora messo fuori combattimento 821 obiettivi militari e la conquistata la città di Melitopol, nel sud dell’Ucraina. Nello specifico sono stati abbattuti “14 aeroporti militari, 19 posti di comando e di controllo, 24 sistemi missilistici antiaerei S-300 e Osa, 48 sistemi radar. Oltre a 7 aerei da combattimento, 7 elicotteri, 9 aerei senza pilota abbattuti, 8 navi della Marina distrutte”. L’esercito russo ha anche affermato di aver sequestrato un aeroporto strategico fuori Kiev, consentendogli di accumulare rapidamente forze per prendere la capitale.

La resistenza dell’esercito ucraino

L’esercito ucraino, invece, ha riferito di aver abbattuto un aereo da trasporto russo II-76 che trasportava paracadutisti vicino a Vasylkiv, una città a 40 km (25 miglia) a sud di Kiev. Non è chiaro quanti fossero a bordo, ma l’II-76 è in grado di trasportare fino a 125 paracadutisti. A Slobozhansky le forze armate ucraine hanno fermato l’offensiva russa e continuano a combattere nella regione di Kharkiv. A Koblevo una nave con a bordo 20 sabotatori è stata distrutta. Il ministero della salute ucraino ha fatto sapere che dall’inizio dell’invasione russa ci sono 198 morti civili accertate, inclusi tre bambini stando alle informazioni pubblicate dal The Guardian.

Esodo popolo ucraino (fonte: Al Jazeera)
Esodo popolo ucraino (fonte: Al Jazeera)

Ucraina, la fuga del popolo dall’attacco russo

Centinaia di migliaia di persone si sono riversate nelle stazioni ferroviarie di Kiev per fuggire dalla città mentre le forze russe continuano il loro assalto all’Ucraina. Secondo quanto riferito dai media internazionali, i soldati hanno sparato in aria per disperdere la folla. Più di 100mila persone sono già arrivate nei paesi vicini, una cifra che secondo le Nazioni Unite potrebbe salire fino a cinque milioni. Quello dei profughi, già da oggi, inizia ad essere un tema che molto probabilmente porterà tensioni all’interno dell’Unione Europea. Una previsione quasi banale da fare, se si pensa a come poche migliaia di migranti ogni volta mettano in crisi l’intera Unione. Ci sono 15 chilometri di coda al confine con la Romania.

Ucraina, Draghi e il pieno appoggio a Zelensky

Pochi minuti fa, si è conclusa una telefonata tra il premier Mario Draghi e il presidente ucraino Volodymyr Zelensky. L’Italia ha dato il suo pieno appoggio all’Ucraina allineandosi riguardo alle sanzioni con gli altri paesi UE, anche rispetto all’estromissione della Russia dallo SWIFT, ma fornendo anche aiuti umanitari e militari. A comunicarlo è stato lo stesso Zelensky tramite un tweet.

Ultime notizie