domenica, 22 Maggio 2022

Guerra in Ucraina, carri armati a Kiev. Putin all’esercito nemico: “Prendete il potere”. Russia fuori dal Consiglio d’Europa – VIDEO

Da non perdere

Vladimir Putin è pronto a inviare una delegazione nella capitale bielorussa, Minsk, per riaprire colloqui di natura diplomatica con l’Ucraina. Ad affermarlo, è stato il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov. Il contingente di funzionari potrebbe includere rappresentanti dei ministeri degli esteri e della difesa del paese. Una decisione, quella presa da Mosca, dopo che un consigliere di Volodymyr Zelensky ha espresso la volontà di Kiev a discutere con Mosca, inclusa l’adozione di uno status neutrale rispetto alla NATO. La “smilitarizzazione” resta però un processo necessario, come affermato dallo stesso Peskov. Il Cremlino ha appena affermato che il governo di Kiev avrebbe proposto colloqui a Varsavia ma poi ha interrotto i contatti. Peskov, negli ultimi minuti, ha riferito che l’Ucraina “sta riconsiderando l’idea di tenere colloqui di pace con la Russia a Minsk”.

Mappa aggiornata degli attacchi (fonte: Al Jazeera)

Ucraina, gli ultimi aggiornamenti dal fronte

Il viceministro della difesa ucraino, Hanna Malyar, ha affermato che finora circa 2.800 soldati russi sono stati uccisi nei combattimenti. Le forze ucraine avevano anche distrutto circa 80 carri armati russi, 516 veicoli corazzati da combattimento, 10 aerei e sette elicotteri, ha affermato il viceministro tramite un post facebook. Una notizia che neanche autorevoli media internazionali sono riusciti a verificare e che prontamente è stata smentita dal ministero della difesa russo che ha negato e segnalato “zero perdite”. Intanto, a Kiev, dopo che le truppe russe sono entrate dal lato nord della capitale, sono arrivati i anche veicoli militari ucraini a difesa della città, come affermato dal ministero degli interni ucraino.

Ucraina, UE: conti bancari di Putin e Lavrov verranno congelati

Il ministro degli affari esteri del Lussemburgo, Jean Asselborn, a cui ha successivamente fatto eco Alexander Schallenberg, ha dichiarato che l’Unione Europea è vicina a raggiungere un accordo sul congelamento dei beni nei confronti del presidente russo Vladimir Putin e del ministro degli esteri Sergej Lavrov. “Penso che siamo molto vicini a un accordo”, ha rivelato Asselborn ai giornalisti mentre arrivava per un incontro con i suoi omologhi dell’UE presso la sede del blocco a Bruxelles. Schallenberg, ministro degli esteri austriaco, ha anche dichiarato che saranno introdotte subito misure rivolte direttamente a Putin e Lavrov. A tal proposito, si è pronunciata anche Annalena Baerbock, ministra tedesca degli esteri, che dichiara: “Sono responsabili della morte di persone innocenti in Ucraina. Sono responsabili che il sistema internazionale venga calpestato e noi europei non lo accettiamo”. 

Ue, Morawiecki: “Russia espulsa dal consiglio d’Europa”

Il primo ministro polacco, Mateusz Morawiecki, ha annunciato l’avvio della procedura di sospensione dell’adesione della Russia al Consiglio d’EuropaLuigi Di Maio ha confermato: “Il Comitato dei Ministri del Consiglio d’Europa, di cui l’Italia ha la presidenza, ha preso la decisione di estromettere dalla propria membership la Federazione Russa, ai sensi dell’articolo 8 dello Statuto del Consiglio d’Europa”.

Ucraina, Putin all’esercito ucraino: “Prendetevi Kiev”

Vladimir Putin ha appena finito di parlare in tv. Il presidente russo ha utilizzato un linguaggio colorito e si è riferito all’esercito ucraino: “Faccio un appello all’esercito ucraino. Prendete il potere nelle vostre mani, sembra che sarà più facile per noi negoziare con voi che con questa banda di tossicodipendenti e neonazisti che si è stabilita a Kiev e ha preso l’intera Popolo ucraino in ostaggio”. Le osservazioni di Putin sono arrivate poche ore dopo che Zelensky aveva esortato le forze del suo paese a mantenere la loro posizione nel mezzo dell’offensiva russa.

Ucraina, le immagini dai social

Nella reta, ormai da ieri, sui social stanno rimbalzando immagini e video direttamente da Kiev e dalle altre zone interessate dai conflitti. Ha fatto particolarmente scalpore il filmato che riprendeva un carro armato russo andare contro una macchina e schiacciarla. Il conducente della vettura schiacciata è, per fortuna, miracolosamente vivo.

Ultime notizie