domenica, 22 Maggio 2022

Champions League, Uefa prende le distanze dalla Russia: la finale si giocherà a Parigi

Dopo i recenti episodi che hanno visto protagonista la Russia, l'Uefa ha scelto di spostare la finale di Champions da San Pietroburgo allo Stade de France di Parigi. Inoltre le squadre russe ed ucraine giocheranno le gare europee in campo neutro.

Da non perdere

Il clima di tensione e l’attacco militare della Russia nei confronti dell’Ucraina stanno producendo le prime conseguenze anche nel mondo del calcio. Dopo la sospensione del campionato ucraino, il comitato esecutivo dell’Uefa ha deciso di spostare la finale di Champions da San Pietroburgo allo Stade de France di Parigi mentre le squadre russe e ucraine impegnate nelle competizioni europee giocheranno le loro gare in campi neutri.

È un segnale forte da parte dell’Uefa che ha scelto di prendere le distanze dalla Russia, condannando così il comportamento di Putin. Un messaggio di forza e speranza che fa capire il ruolo fondamentale che lo sport può avere in queste situazioni e che si unisce ai tanti appelli di pace da parte dei giocatori russi e ucraini, in ultimo quello di Malinovskyi dopo la doppietta rifilata all’Olympiacos.

Per il terzo anno consecutivo, quindi, la sede della finale di Champions cambia in corso d’opera: nel 2020 e nel 2021 la città designata era Istanbul ma poi l’evento si disputò a Lisbona prima e a Porto dopo a causa della pandemia. È la seconda volta, invece, che la partita più importante della stagione si gioca a Parigi; l’ultima volta fu nel 2006 quando il Barcellona si impose sull’Arsenal per 2 a 1.

Ultime notizie