domenica, 22 Maggio 2022

Covid-19, Ema autorizza il vaccino Moderna per i bambini dai 6 agli 11 anni

L'ente europeo fa sapere che la dose di Moderna che dovrà essere inoculata ai più piccoli sarà dimezzata rispetto a quella già prevista dai 12 anni in poi. Sono stati registrati gli stessi effetti collaterali lievi o moderati già riscontrati per le altre fasce d'età. 

Da non perdere

L’Ema, Agenzia europea del farmaco, ha ufficialmente autorizzato la somministrazione del vaccino anti-covid Spikevax di Moderna per la fascia d’età tra 6-11 anni. L’ente europeo fa sapere che la dose di Moderna che dovrà essere inoculata ai più piccoli sarà dimezzata rispetto a quella già prevista dai 12 anni in poi. Oltre a questo non vi sono altre differenze, il vaccino verrà somministrato mediante il classico ciclo di due dosi a distanza di un mese una dall’altra. L’Ema ci ha tenuto a specificare che gli studi hanno dimostrato che sottoporre i bambini tra i 6 e gli 11 anni a due dosi di Spikevax dimezzate offre loro una risposta immunitaria al anti-covid equivalente a quella osservata con la dose intera nelle persone di età compresa tra 18 e 25 anni. Negli under 12 sono stati registrati gli stessi effetti collaterali lievi o moderati già riscontrati per le altre fasce d’età.

La raccomandazione del Comitato per i Medicinali per Uso umano (Chmp) di autorizzare la somministrazione del nostro vaccino Covid-19 nei bambini tra i 6 e gli 11 anni in Europa è una tappa importante. Evidenzia l’efficacia e la sicurezza del nostro vaccino in questo gruppo di età e aiuta a mantenere i nostri bambini al sicuro e in grado di vivere una vita scolastica e familiare normale. Siamo grati al Chmp per l’esame approfondito della nostra richiesta e attendiamo con ansia l’autorizzazione da parte della Commissione europea“, ha commentato Stéphane Bancel, amministratore delegato di Moderna.

Ultime notizie