domenica, 22 Maggio 2022

Bologna, baby gang in azione: due dodicenni minacciati con coltello e rapinati

Stavano raggiungendo a piedi la piscina quando sono stati sorpresi alle spalle dagli aggressori. Uno dei due ha puntato un coltello alla gola di una delle vittime per farsi consegnare gli smartphone e i codici di sblocco.

Da non perdere

Verso le 17 di ieri pomeriggio, 23 febbraio, due dodicenni sono stati minacciati con un coltello e rapinati dei telefoni cellulari da due ragazzi poco più grandi. Secondo quanto raccontato dalle madri dei ragazzi ai microfoni dell’emittente È Tv, i due dodicenni stavano raggiungendo a piedi la piscina di un centro sportivo a Borgo Panigale, quando sono stati sorpresi alle spalle dagli aggressori. Uno dei due ha puntato un coltello alla gola di una delle vittime per farsi consegnare gli smartphone e i codici di sblocco del telefono. Le due vittime hanno poi raggiunto la piscina in stato di agitazione e spavento e hanno avvertito le famiglie dell’accaduto.

“Abbiamo deciso di raccontare quanto accaduto ai nostri figli perché non possono succedere cose del genere alle 5 del pomeriggio”, è quanto dichiarato da una delle madri. L’episodio segue altre aggressioni avvenute sempre nella periferia di Bologna ai danni di altri minori e anche di anziani, sulle quali stanno indagando le Forze dell’Ordine che stanno organizzando anche servizi specifici in quella zona per evitare ulteriori episodi di aggressione.

Ultime notizie