mercoledì, 18 Maggio 2022

Ancona, finte vaccinazioni per ottenere il green pass: altri 35 nei guai

Altri 35 indagati si aggiungono ai 50 di gennaio. I reati contestati a vario titolo sono corruzione, falso ideologico, peculato e rilascio false certificazioni dopo finte inoculazioni di vaccino.

Da non perdere

La Squadra Mobile di Ancona ha eseguito 35 avvisi di misure cautelari nell’ambito dell’inchiesta denominata “Euro Green Pass”, per corruzione, falso ideologico, peculato, continuati e in concorso, al fine di ottenere, dietro pagamento, la certificazione verde attraverso la finta inoculazione del vaccino. I provvedimenti di oggi seguono quelli già attuati lo scorso gennaio, che aveva portato all’applicazione di 50 misure cautelari e l’arresto dell’infermiere professionale addetto alle vaccinazioni.

Il Giudice per le indagini preliminari di Ancona ha emesso 28 misure cautelari con l’obbligo di dimora e di presentazione alla polizia giudiziaria con divieto di uscire di casa nella fascia oraria 21-06; 2 misure cautelari di arresti domiciliari e ha replicato 5 provvedimenti di custodia già emessi a gennaio a carico degli indagati. La Procura della Repubblica, ha inoltre, emesso il blocco e il sequestro digitale di tutti i Green Pass degli indagati.

Ultime notizie