mercoledì, 18 Maggio 2022

Cnn: “Il 75% delle forze russe posizionate contro l’Ucraina”. Cbs: “Hanno l’ordine di invadere”. Macron parla con Putin

Il presidente francese Macron ha sentito sia Vladimir Putin che Volodymyr Zelensky, presidente dell'Ucraina. Mosca bolla le "provocazioni" ucraine come base della escalation, ma nega di avere interessi a scatenare la guerra. I media americani parlano di russi printi a invadere.

Da non perdere

“I Comandati russi hanno avuto l’ordine di invadere”. A dirlo, citando fonti di intelligence, è la Csb. Parole a cui fanno eco quelle della Cnn: “La Russia ha posizionato il 75% delle forze convenzionali contro Kiev”. Sono ore di tensione quelle di oggi, domenica 20 febbraio. Mentre le diplomazie di tutto il mondo cercano di gettare acqua sul fuoco della crisi Ucraina, altri gettano invece benzina, in un perverso gioco di ruolo sullo scacchiere internazionale.

Putin, fa sapere l’Eliseo, ha assicurato al presidente francese Macron che le truppe di Mosca si ritireranno dalla Bielorussia quando saranno terminate le esercitazioni militari congiunte; la fine delle operazioni sarebbe prevista per oggi. Il condizionale, in tutta questa vicenda, ormai è d’obbligo. Si tratta di rassicurazioni tutte da verificare sottolinea Parigi, dal momento che secondo invece il governo di Minsk le manovre dovrebbero andare avanti, visto anche il peggiorare della situazione nel Donbass.

Sulla linea interventista è il Segretario di Stato americano Blinken, almeno stando a quanto ha dichiarato alla Cnn: “Tutto sembra suggerire che siamo sull’orlo di un’invasione. Crediamo che il presidente Putin abbia preso la sua decisione, ma fino a quando i tank non si muovono davvero e gli aerei sono in volo, utilizzeremo tutte le opportunità e ogni istante a nostra disposizione per verificare se la diplomazia può ancora dissuadere Putin dall’andare avanti”.

Per Blinken “il presidente Biden è pronto a incontrare in ogni momento ed in qualunque formato” Vladimir Putin; Putine che invece ritiene le “provocazioni” ucraine sono all’origine dell’escalation nell’est dell’Ucraina.

Dopo aver parlato con Putin, Emmanuel Macron ha sentito anche il presidente ucraino Zelensky. “Vogliamo che si intensifichi il processo di pace. sosteniamo la convocazione urgente di una riunione del gruppo di contatto trilaterale (Ucraina, Russia, Osce) e l’introduzione immediata di un cessate il fuoco”. Così ha scritto Zelensky in un post su Twitter.

Ultime notizie