sabato, 28 Maggio 2022

Si dà fuoco davanti alla Caserma dei Carabinieri, morto dopo due settimane di agonia

Si era dato fuoco davanti la caserma dei Carabinieri. Trasportato in gravi condizioni al centro ustioni di Napoli, è deceduto nelle scorse ore.

Da non perdere

Non ce l’ha fatta il docente 33enne cosentino che si era dato fuoco cospargendosi di benzina davanti la Caserma dei Carabinieri di Rende, lo scorso 31 gennaio. Il giovane, dapprima ricoverato all’ospedale Annunziata di Cosenza, è stato trasportato per le gravi ustioni al centro ustionati dell’ospedale Cardarelli di Napoli, dove i medici lo hanno sottoposto a un delicatissimo intervento. Le sue condizioni sono, però, rimaste sempre gravi e nelle scorse ore è deceduto.

Ultime notizie