martedì, 24 Maggio 2022

Pechino 2022, l’Italia brilla ancora nello short track: Arianna Fontana d’argento, bronzo alla staffetta maschile

L'Italia tocca quota 14 medaglie ai giochi olimpici invernali, eguagliando la spedizione di Albertville del 1992. Nel curling l'Italia batte la Danimarca 10-3, ma viene ugualmente eliminata.

Da non perdere

Short track, 1500m femminili: argento per Arianna Fontana

Terza medaglia a Pechino per Arianna Fontana. Con il secondo posto nei 1500m femminili della Short track, la stella di Sondrio ha portato a undici il numero di medaglie vinte alle Olimpiadi, diventando l’atleta azzura più vincente di sempre alle Olimpiadi invernali, spodestando dal trono un mostro sacro come Stefania Belmondo.
Il gradino più alto del podio è spettato alla coreana Choi, bronzo per l’olandese Schulting.

Short track, staffetta 5000m uomini: drammatico bronzo per l’Italia!

Una staffetta al cardiopalma per Sighel, Confortola, Dotti e Casinelli, i quattro azzurri impegnati nei 1500m maschili della Short track. Il quartetto ha strappato un clamoroso bronzo ai danni della Russia, beffata per appena nove millesimi.
Il poker del Belpaese grazie al terzo posto nella staffetta, porta l’Italia a quota 14 medaglie olimpiche, eguagliando la spedizione ad Albertville del 1992. È oro per il Canada, argento per la Corea del Sud.

Curling maschile: l’Italia batte la Danimarca 10-3, ma viene eliminata

La vittoria contro gli USA di ieri aveva fatto intravedere un barlume di speranza per le semifinali, ma oggi è arrivata la matematica a condannare l’Italia, che viene eliminata nel curling maschile.
Retornaz e compagni hanno bissato il trionfo, battendo 10-3 la Danimarca, risultato però ininfluente: la Repubblica Popolare Cinese ha sconfitto la Svizzera, 6-5 all’extra end, pregiudicando l’avanzamento della nostra nazionale.
Svezia, Gran Bretagna, Canada e USA alle semifinali, in programma domani.

Biathlon, staffetta 4×6 km donne: quinto posto per l’Italia

Nella staffetta femminile l’Italia conclude la gara al quinto posto, ad un secondo e mezzo dalla vetta. Una gara che ha visto per lunghi tratti un’altra potenziale medaglia per le azzurre, che però hanno pagato dazio nell’ultimo poligono.
Il podio è tutto europeo: l’oro è affare della Svezia, argento per la Russia, bronzo per la Germania.

Slalom maschile: ottava piazza per Razzoli

Nello slamom maschile di Pechino, il campione olimpico di Vancouver Giuliano Razzoli, non è riuscito a replicare l’impresa. Il 37enne emiliano si è classificato ottavo, mentre il francese Noel ha tagliato il traguardo prima di tutti.
Argento per l’Austria con Strolz, bronzo per la Norvegia con Foss-Solevaag.

Sci di fondo, Pellegrini e De Fabiani concludono sesti

Dopo uno studio iniziale, la Norvegia di Kalebo e Valnes mette la freccia e va a vincere l’oro nello sci di fondo. Oltre due secondi dati alla Finlandia seconda, terza posizione per la Russia. L’Italia, fuori dalla zona medaglie, conclude in sesta piazza con Pellegrino e De Fabiani.

Ultime notizie