domenica, 22 Maggio 2022

“Sono stanca di minacce e aggressioni”: 61enne chiede il porto d’armi

"Non ce la faccio più, vivo nel terrore". Sessantunenne stremata dalle continue minacce e aggressioni ha chiesto al suo avvocato di attivarsi per poter avere il porto d'armi per difesa personale.

Da non perdere

Una donna 61 anni, esausta delle continue minacce e aggressioni, ha chiesto di poter ottenere il porto d’armi per difesa personale. È accaduto a Berbenno in Valtellina, in provincia di Sondrio. La donna, dopo aver presentato varie denunce nei confronti di un uomo e non trovando riscontri nella magistratura, in quanto lo stesso continua ad agire indisturbato, ha chiesto al suo avvocato di attivarsi per poter possedere un’arma e difendersi dalle violenze. “Forse prima di intervenire deve esserci un grave fatto di sangue; io non ce la faccio più, vivo nel terrore, ogni volta che torno a casa dopo il lavoro in ospedale ho paura”, ha dichiarato la sessantunenne .

Ultime notizie