domenica, 29 Maggio 2022

Ottiene la libertà, ma risulta positivo al Covid: detenuto finisce in isolamento

Risultato positivo al tampone il giorno della liberazione dal carcere, l'uomo è finito in isolamento dove dovrà rimane fino alla guarigione.

Da non perdere

Assapora la nuova vita da uomo libero, ma finisce in isolamento in quarantena, da una prigione a un’altra verrebbe da dire, quando ormai già si vedeva oltre le sbarre. Un detenuto di 60 anni, recluso nella casa circondariale della Dozza a Bologna, ha ottenuto la libertà grazie a un provvedimento di affidamento ai servizi sociali, per lavorare presso una cooperativa della provincia. La scarcerazione è stata decisa dal magistrato di sorveglianza di Bologna dopo aver ricevuto le richieste dell’uomo, detenuto dal 9 dicembre dopo sentenza definitiva, valutando il rischio di perdere l’attività lavorativa presso la cooperativa per il protrarsi della reclusione.

Perciò il magistrato ha deciso di applicare la misura alternativa dell’affidamento in prova ai servizi sociali, fino alla conclusione della pena ad aprile 2023, con la liberazione vincolata all’effettuazione del tampone, ma è risultato positivo al Covid e per questo deve rimanere nell’istituto fino alla guarigione. La questione è stata segnalata dall’avvocato difensore, Piero Gennari: “Bisognerebbe individuare una soluzione diversa per la quarantena”. Se non fosse una cosa seria, sembrerebbe di essere su Scherzi a Parte. O alle Comiche, fate voi.

Ultime notizie