sabato, 28 Maggio 2022

Incidente sul lavoro, due operai precipitano installando un ascensore: un morto e un ferito gravissimo

Secondo la ricostruzione dei Vigli del Fuoco gli operai erano al quinto piano dell'edificio, quando sono stati trascinati dall'ascensore che stavano installando. Uno è morto sul colpo e l'altro è ricoverato in condizioni disperate.

Da non perdere

Ancora incidenti sul lavoro. Due operai, 55 e 26 anni, sono precipitati da un’altezza di circa venti metri oggi, 11 febbraio, mentre si trovavano sul tetto di un palazzo in piena ristrutturazione in viale Monza 2, a Milano. Secondo quanto ricostruito dai Vigli del Fuoco del Comando provinciale intervenuti sul posto, i due uomini di origine slovacca erano al quinto piano dell’edificio, quando sono stati trascinati dall’ascensore che stavano installando. L’operaio 55enne è morto sul colpo, mentre il giovane 26enne è stato trasportato d’urgenza all’ospedale Niguarda con traumi gravissimi al volto, al torace, al bacino e alla gamba. L’uomo sembrerebbe in condizioni critiche.

A dire di un altro operaio pare che i due non avessero le imbracature di sicurezza. “Non avevano l’imbracatura perché in quel momento non serviva. Sono caduti dal quinto piano. Stavano installando un ascensore nuovo, ne avevano installati altri due senza nessun problema. Conoscevo da poco il mio collega che è morto ma posso dire che era una bravissima persona, molto educata”, ha commentato il loro collega. L’esatta dinamica dell’incidente non è ancora chiara ed è per questo che sono sul posto agenti della Questura e della Polizia Locale.

La pm Ilaria Perinu, incaricato del caso, ha richiesto l’autopsia sulla salma dell’operaio defunto. La Procura è in procinto di aprire un fascicolo per omicidio colposo che sarà seguito dal dipartimento ‘Salute, lavoro, sicurezza, ambiente’, sotto la supervisione dell’aggiunto Tiziana Siciliano. Toccherà ora alla Magistratura e agli inquirenti far luce su questa ennesima tragedia.

Ultime notizie