sabato, 21 Maggio 2022

Pavia, trovato fortuitamente il cadavere della 40enne olandese scomparsa dal 4 dicembre

Scomparsa dal 4 Dicembre. Trovato in un cantiere il corpo senza vita della donna. Cause del decesso ancora sconosciute.

Da non perdere

Ritrovato il corpo senza vita della 40enne olandese di origini etiopi, Sara Lemlem Ahmed, che si era allontanata dalla sua abitazione in Via San Giacomo, a Vigevano (Pavia), dopo un litigio con il suo convivente. Con sé non aveva nulla, né cellulare né soldi. È andata via a piedi la sera dello scorso 4 Dicembre e di lei si erano perse le tracce.

Il servizio di “Chi l’ha visto?”

Il compagno e la sorella di lui si rivolgono alla nota trasmissione su Rai3 “Chi l’ha visto?”, sono stati mandati in onda diversi servizi. Prima l’appello subito dopo la scomparsa, poi il caso si infittisce e la giornalista vuole andare a fondo. Negli ultimi due reportage, l’ultimo risale al 26/1/2022, intervengono il compagno Corrado e la cognata. Il convivente non nasconde la lite furiosa con Sara la notte della scomparsa, ma sostiene di non averle mai fatto violenza. Entrambi gli intervistati tirano fuori il nome Adriana, a quanto pare un’amica  della donna e l’unica che avesse in Italia. Attorno a questa figura i fatti non tornano perché, nonostante le donne si frequentassero da circa 1 anno, nessuno l’aveva mai vista; inoltre, la Lemlem aveva detto a Corrado di averla conosciuta ad una cena organizzata dall’ex professore della scuola di Italiano che ha frequentato, ma viene tutto smentito dallo stesso professore.

Tornando al giorno della scomparsa, il compagno mostra alla giornalista una chat di WhatsApp in cui Sara gli dice che si sarebbe vista con Adriana proprio il pomeriggio del 4 Dicembre; appena lui rientra a casa litigano a causa del lavoro perché Sara dice che non l’avevano assunta e poi va via dall’appartamento. Secondo le ricerche della giornalista per ricostruire la vicenda, aiutata sempre e soltanto dal convivente, scopre che Sara non si era mai presentata per i colloqui di lavoro che aveva detto di aver sostenuto, confermato il tutto dagli stessi proprietari dei bar. E questa non è l’unica possibile bugia attorno alla figura della donna scomparsa.

Il suo caso ha avuto una risonanza internazionale; infatti, avendo vissuto in Olanda, un uomo neerlandese riconosce la donna in foto e si mette in contatto con Corrado: era la sua ex fidanzata, avevano convissuto fino al 2019 quando Sara ha deciso di andar via di casa senza avvisare; ha portato via tutte le sue cose ed ha rubato la macchina. È la stessa autovettura che verrà ritrovata mesi dopo nel luogo in cui Sara aveva dato appuntamento a Corrado, in Italia. I due, infatti, si erano conosciuti su un sito d’incontri belga e dopo l’incontro in Italia hanno deciso di andare a convivere. Un’altra stranezza in questa vicenda che fa sospettare su chi sia davvero Adriana è che anche Corrado era “un’amica” per l’ex fidanzato dell’Olanda. E se anche questa presunta amica milanese non fosse chi Sara ha detto di essere? “Può essere un Adriano in realtà”, questo il pensiero della cognata. Tanti dubbi e misteri.

Si mette la parola fine a questa vicenda. Il pomeriggio del 9 febbraio, per un caso fortuito alcuni muratori, durante un sopralluogo in vista dei lavori, hanno ritrovato senza vita il corpo della donna in un cantiere di una palazzina abbandonata in via Giordano, tra via Santa Maria e via Mascagni, a Vigevano (PV). Tempestivamente sono intervenuti i Carabinieri che, dopo alcuni accertamenti, hanno confermato si trattasse del corpo di Sara. Le cause del decesso sono ancora ignote; sono in corso le indagini.

Ultime notizie