sabato, 21 Maggio 2022

Pagani, frode da 127 milioni di euro nel mercato petrolifero: arrestato latitante pluripregiudicato

La Guardia di Finanzia salernitana ha eseguito un'ordinanza di custodia cautelare nei confronti di un 44enne pluripregiudicato, latitante dal mese di luglio 2021.

Da non perdere

Avrebbe gestito in malo modo varie società operanti nel commercio di prodotti petroliferi, finendo col sottrarsi agli oneri fiscali e incappando in operazioni in materia di contrabbando internazionale e di oli minerali, autoriciclaggio e intestazioni inesistenti di beni. Protagonista della vicenda un 44enne pluripregiudicato, di cui si erano perse le tracce dal mese di luglio 2021. A quanto pare, per l’uomo erano già state predisposte misure cautelari, per via di una serie di illegalità connesse a un’associazione criminale, sita nel territorio dell’Agro nocerino-sarnese e attiva in vari Paesi europei.

Nel mirino degli investigatori almeno 59 indagati che avrebbero contribuito a minare gli equilibri concorrenziali del commercio di carburanti, causando ingenti perdite alle finanze dello Stato, per un totale complessivo di 127 milioni di euro. Per porre fine alla clandestinità del pluripregiudicato, le Fiamme Gialle della Compagnia di Scafati hanno avviato un’attenta attività di ricerca, a partire dal mese di novembre 2021: con l’ausilio delle videocamere di sorveglianza e pedinamenti continui, l’uomo è stato prontamente rintracciato e arrestato, nonostante svariati tentativi di fuga anche all’estero, trovando man forte e protezione nei familiari. Pare, inoltre, che durante l’arresto l’uomo abbia tentato invano di lanciarsi dal balcone dello stabile sito a Pagani, in cui si trovava nascosto. Sequestrata, infine, una Porsche Cayenne, nella disponibilità del predetto.

Ultime notizie