sabato, 28 Maggio 2022

Genitori chiedono solo trasfusioni di sangue no vax per il figlio: sospesa la patria potestà

Il Tribunale di Modena ha sospeso i genitori no vax che esigevano sangue di non vaccinati per il loro figlio di due anni. Nominata come curatrice speciale del bimbo Giulia Gibertoni, direttrice del policlinico bolognese Sant'Orsola, mentre i tutori legali saranno gli assistenti sociali del territorio.

Da non perdere

Il Tribunale dei minori di Bologna si è pronunciato e ha sospeso in via provvisoria la patria potestà dei genitori no vax che da giorni esigono solo trasfusioni di sangue da non vaccinati per il loro bimbo ricoverato all’ospedale Sant’Orsola. Il piccolo modenese di due anni è affetto da una rara cardiopatia e necessita di una urgente operazione al cuore, che ormai viene rimandata a causa delle assurde convinzioni no vax della sua famiglia. Sembrerebbe che poche ore fa sia stata nominata come curatrice speciale del bimbo Giulia Gibertoni, direttrice del policlinico bolognese Sant’Orsola, mentre i tutori legali saranno gli assistenti sociali del territorio.

La sospensione della potestà genitoriale decisa dal Tribunale arriva oggi, 10 febbraio, dopo il ricorso dei sanitari alla Procura per i minori presentato e vinto già martedì 2 febbraio e in seguito alla decisione presa dal Giudice tutelare di Modena che aveva proprio in quel frangente ritenuto sicuro il sangue disponibile nel nosocomio bolognese, rendendo inammissibile quindi l’obiezione dei genitori del piccolo.

Tutto è nato proprio dall’appello dei sanitari che hanno richiesto nei giorni scorsi alla magistratura di intervenire immediatamente perché il paziente non è nelle condizioni di poter aspettare oltre. Alla famiglia, che sembrerebbe si sia opposta al sangue di vaccinati anche per questioni religiose, non resta che riportare ora per ordine del Tribunale il bambino in ospedale. La coppia sembrerebbe che in questi giorni abbia chiesto esplicitamente siero no vax per le trasfusioni in apposite chat di gente contraria al vaccino.

Ultime notizie