sabato, 28 Maggio 2022

Coppa Italia, la Juventus elimina il Sassuolo con un autogol sullo scadere. Bianconeri in semifinale

La Juventus è l'ultima delle quattro semifinaliste di questa edizione della Coppa Italia: con tanta fatica, i bianconeri battono per 2-1 il Sassuolo e un impenetrabile Pegolo.

Da non perdere

L’ultimo match valido per i quarti di finale di Coppa Italia è stato giocato questa sera tra Juventus e Sassuolo all’Allianz Stadium di Torino. Tre pass su quattro sono stati già strappati per le semifinali: martedì l’Inter è passata senza problemi sulla Roma vincendo 2-0, ieri sera il Milan ha umiliato la Lazio con un netto 4-0, questo pomeriggio la Fiorentina ha espugnato la casa della Dea battendo l’Atalanta 2-3 al termine di una partita ricca di emozioni.

Non esagera con il turnover Max Allegri, nonostante il big match che attende questo weekend la Juventus che giocherà a Bergamo contro l’Atalanta per conquistare un posto in zona Champions League. Mister Dionisi inserisce qualche volto meno noto tra le file neroverdi, ma anche lui decide di schierare buona parte della solita formazione titolare. La partita viene sbloccata dopo appena tre minuti, con Alex Sandro che va in progressione sulla fascia sinistra e serve il cross in area per McKennie, la difesa neroverde respinge la sfera che rimpalla favorendo il tiro di prima intenzione della ‘Joya‘ Paulo Dybala.

Il numero 10 bianconero mette a segno la rete dell’1-0, ma la Juve non riesce a sfruttare l’entusiasmo del momento, al contrario sembra abbassare da subito la guardia e concede il controllo del match al Sassuolo. I ragazzi di Dionisi si rendono pericolosi in più occasioni, fino a che non trovano il meritato gol del pareggio al 24′ minuto con una grande invenzione di Traoré: il trequartista ivoriano viene servito da Scamacca e libera il tiro a giro verso la porta difesa da Perin. Favorito anche da un tocco di Zakaria, il centrocampista neroverde toglie le ragnatele dall’incrocio dei pali dove il portiere bianconero non ha modo di arrivare.

La Juve prova a non farsi sovrastare dal bel gioco degli avversari, ma commette tanti errori in fase di costruzione e non riesce a servire Vlahović. La prima frazione si chiude con il risultato di 1-1, risultato che resiste anche in un secondo tempo equilibrato, ma che ha visto i padroni di casa provare a riportarsi in vantaggio con diversi sguizzi pericolosi, in particolar modo nella circostanza del palo colpito da Weston McKennie al 55′ minuto e la clamorosa serie di tentativi al 73′ minuto: ancora protagonista McKennie che colpisce di testa verso Pegolo, il portiere neroverde salva miracolosamente e sulla respinta interviene de Ligt che colpisce però il palo, la palla carambola dalle parti di Bonucci che spara alto sopra la traversa. Poco dopo, il quarantenne Pegolo si rende ancora una volta protagonista di un miracolo parando il tiro “a tu per tu” di Alvaro Morata.

Gianluca Pegolo non ha alcuna intenzione di fermarsi e, negli ultimi dieci minuti, si allunga e salva per l’ennesima volta il Sassuolo parando il colpo di testa di Rabiot scaturito da calcio d’angolo. Dopo un’altra gran parata dell’ultimo uomo neroverde, senza dubbio il man of the match, Dušan Vlahović cerca di mettere a segno la seconda rete in due partite con la Juventus e fa scaturire un autogol al minuto 88: il centravanti serbo si porta la palla vicino alla bandierina avversaria, Müldür lo insegue e si fa saltare, l’ex viola arriva nei pressi della porta e tenta il tiro ravvicinato che viene deviato da Tressoldi e si infila nella rete difesa da un’apparentemente imbattibile Gianluca Pegolo.

Con un pizzico di fortuna, ma anche con merito per le numerose occasioni create nel secondo tempo, la Juventus vince 2-1 ed elimina il Sassuolo dalla Coppa Italia. Si completa così il quadro delle semifinali della competizione, che vedranno da una parte giocarsi, in gare di andata e ritorno, il Derby della Madonnina tra Inter e Milan e, dall’altra parte, vedrà sfidarsi Juventus e Fiorentina nell’attesissima partita dell’ex di Dušan Vlahović.

Ultime notizie