domenica, 29 Maggio 2022

Apre oggi il Festival del Cinema di Berlino: tra gli italiani anche Dario Argento – I film più attesi

Si inaugura oggi la 72sima edizione del Festival del Cinema di Berlino, che dopo due anni online a causa della pandemia ritorna in presenza con 18 film in concorso.

Da non perdere

Riparte in presenza il Festival del Cinema di Berlino, chiamato anche Berlinale, che torna dal vivo dopo due anni svolti virtualmente a causa della pandemia. Sono 18 i film in concorso che competono per l’Orso d’Oro, premio più importante del Festival, il quale verrà assegnato dalla giuria presieduta dal regista indiano M. Night Shyamalan, autore di film indimenticabili come Il Sesto Senso, Signs e The Village. L’Orso d’Oro alla Carriera andrà invece a Isabelle Huppert, nella capitale tedesca anche per presentare il film À propos de Joan di Laurent Larivière.  Di seguito 6 film tra i più interessanti che non vediamo l’ora che arrivino nelle sale.

Occhiali Neri

Grande attesa, seppur non sia tra i film in concorso, per l’ultima fatica di Dario Argento, dal titolo Occhiali Neri. In una Roma estiva quasi deserta e nel mezzo di un’eclissi solare, un misterioso serial killer inizia a prendere di mira delle prostitute. Tra di loro c’è Diana, che nel disperato tentativo di sfuggire all’assassino, rimane vittima di un grave incidente d’auto che la rende cieca. Dopo un lungo periodo di riabilitazione, Diana viene a conoscenza che l’unico altro sopravvissuto all’incidente è un bambino di origini cinesi di nome Chin, di cui decide di prendersi cura, essendo il bambino rimasto orfano. Dario Argento torna alla regia dopo una pausa di dieci anni con un film che mescola l’atmosfera del pulp fiction italiano con il suo leggendario stile horror.

Good Luck to You, Leo Grande

Nancy Stokes, un’insegnante di 55 anni (Emma Thompson) non ha mai avuto una vita sessuale soddisfacente e l’unico uomo con cui ha condiviso il letto è il marito ormai defunto. Per rimediare al tempo perso Nancy decide di rivolgersi a Leo Grande, un “sessoterapista” sui vent’anni. Diretto dalla regista australiana Sophie Hyde e scritto dalla comica inglese Katy Brand, Good Luck to You, Leo Grande promette di prendere in giro la sessualità repressa della classe media britannica senza pietà.

Flux Gourmet

Quinto lungometraggio di Peter Strickland, che già tempo fa aveva conquistato il pubblico con The Duke of Burgundy e In Fabric. Flux Gourmet si svolge in una residenza d’arte guidata da un esteta dell’alta borghesia che ha invitato un collettivo culinario a esibirsi per un mese nella sua pratica di catering sonoro. Un film che con lo stile unico di Strickland mette insieme cibo e arte. Nel cast Asa Butterfield, Otis Milburn di Sex Education e Gwendoline Christie, Brienne di Tarth di Games of Thrones.

Avec Amour et Acharnement

Sara e Jean hanno una relazione stabile da dieci anni. Quando si sono incontrati per la prima volta, Sara però aveva già una relazione con François, il migliore amico di Jean. Un giorno, Sara vede François per strada. Lui non la vede, ma è sopraffatta dalla sensazione che la sua vita possa cambiare improvvisamente. Casualmente allo stesso tempo François si mette davvero in contatto con Jean per suggerirgli di lavorare di nuovo insieme. In poco tempo, le cose rischieranno di perdere il controllo. Film diretto da Claire Denis con Juliette Binoche e Vincent Lindon.

Les Passagers de la Nuit

Parigi 1981, è la notte delle elezioni e i francesi prendono d’assalto le strade euforici. Élisabeth (Charlotte Gainsbourg) fatica però a condividere lo stato d’animo generale di ottimismo in quanto il suo matrimonio sta volgendo al termine. Le cose cambieranno quando la donna troverà lavoro in un programma radiofonico notturno, dove incontrerà Talulah, un giovane che decide di prendere sotto la sua ala.

Queens of the Qing Dynasty

Star, un’adolescente con tendenze suicide fa amicizia con An, una studentessa di Shanghai a cui è stato dato il compito di sorvegliarla mentre è in ospedale. Tra scambi notturni di segreti, i due personaggi stringeranno una relazione che trascenderà i loro confini culturali . Queens of the Qing Dynasty è un’ode insolita alla neurodiversità e agli individui genderqueer che si rifiutano di conformarsi.

Ultime notizie