domenica, 29 Maggio 2022

Roma, 10 ore sulla barella in attesa di una tac: morta 67enne. I familiari presentano denuncia

I familiari hanno chiesto l’intervento della magistratura. La Regione Lazio: “Disposto audit clinico. Verranno chiariti nella massima trasparenza tutti i passaggi clinici”.

Da non perdere

Si è presentata al Pronto Soccorso dell’ospedale M.G. Vannini perché “accusava dei sintomi generici”, non è ben chiaro cosa sia successo, ma a quanto pare è rimasta in attesa di una TAC sulla barella per 10 ore, e non ce l’ha fatta. Rossana Alessandroni, di 67 anni è morta per una dissezione dell’aorta discendente. “Il percorso Covid – fanno sapere dall’ospedale – ha allungato i tempi”; il trasferimento d’urgenza al Policlinico di Tor Vergata è stato inutile. La nipote, invece, sostiene che la donna si “contorceva dai dolori” e “se fossero intervenuti subito forse mia zia sarebbe ancora via”.

La nota della Regione Lazio

Bisognerà andare a ritroso studiando l’audit clinico, disposto il 9 febbraio dalla Direzione regionale Salute – Area Rischio Clinico, per “definire tutti i passaggi assistenziali, dai tempi del soccorso, al decorso presso il Vannini, i tempi dell’ inquadramento clinico e le relative modalità operative ed il successivo trasporto al Policlinico di Tor Vergata”, questa una nota della Regione Lazio che si è subito mobilitata non solo stringendosi nel dolore accanto ai familiari, ma anche “assicurando che verranno chiariti nella massima trasparenza tutti i passaggi clinici”.

Ultime notizie