sabato, 28 Maggio 2022

Ravenna, inseguito in bicicletta e abusato: racconto choc di un 13enne ai genitori. Caccia all’uomo

Lo sconosciuto avrebbe accostato il giovane in bicicletta, gli avrebbe chiesto il nome, riuscendo a ottenere una confidenza andata ben oltre il consentito, con veri e propri atti sessuali.

Da non perdere

Sarebbe stato seguito in bicicletta da uno sconosciuto, che in qualche modo sarebbe riuscito ad appartarsi e ad abusare di lui. È il racconto di un 13enne ai suoi genitori, residenti nella Bassa Romagna, in provincia di Ravenna. Sulla vicenda ora stanno indagando gli agenti della Squadra mobile e del Commissariato di Lugo, che dallo scorso 28 gennaio sono alla ricerca dell’uomo accusato della violenza. I fatti risalgono al tardo pomeriggio di 11 giorni fa.

Il racconto

Stando a quanto denunciato dalla famiglia, il 13enne aveva accompagnato a casa un’amica e stava rientrando nella propria abitazione in bicicletta. Mentre era in bici, lo avrebbe raggiunto uno sconosciuto, descritto come una persona di colore, a sua volta in sella a un velocipede, che lo avrebbe fermato nei pressi di un fiume. Gli avrebbe chiesto il nome, riuscendo a ottenere una confidenza andata ben oltre il consentito, con veri e propri atti sessuali. Traumatizzato da quanto successo, il giovane era corso a casa e aveva raccontato tutto ai genitori. Sul caso la Procura ha aperto un fascicolo contro ignoti per violenza sessuale aggravata, che per il momento poggia su una confidenza che trova parziale riscontro nelle testimonianze di almeno un paio di persone.

Ultime notizie