sabato, 28 Maggio 2022

Roma, accudisce la compagna morta da 3 mesi: indagato per occultamento di cadavere

Il corpo della donna era disteso sul divano, in evidente stato di decomposizione, presumibilmente deceduta da almeno 3 mesi,.

Da non perdere

La vicenda macabra e a tratti surreale calza a pennello con la promessa “finché morte non ci separi”. Una donna francese di 90 anni non si è presentata ad un’udienza ed il giudice ha chiesto ai militari di avviare delle ricerche. Arrivati nella sua abitazione a Porta Portese il 4 febbraio, il compagno 64enne ha aperto con nonchalance la porta, da qui la sconcertate scoperta: il corpo della donna, in evidente stato di decomposizione, presumibilmente deceduta da almeno 3 mesi, era disteso sul divano. L’uomo, per nulla agitato, se ne stava “prendendo cura”.

Il Pm titolare delle indagini ha disposto l’autopsia per la donna, ma il 64enne proprio non riesce ad “abbandonarla per sempre”. Ha infatti chiesto di poter assistere perché “mi manca troppo”; la richiesta è stata rigettata. Gli investigatori stanno cercando di ricostruire la dinamica dei fatti, l’ipotesi più accreditata è che si sia trattato di una morte per cause naturali. Sono in corso accertamenti per capire se percepisse una pensione o beneficiasse di rendite e se il compagno le abbia riscosse dopo la morte. L’uomo è indagato per occultamento di cadavere.

Ultime notizie