sabato, 28 Maggio 2022

Pestato a sangue in fabbrica, operaio muore nel Reggiano: arrestati due fratelli

L'uomo è stato colpito ripetutamente con calci e pugni, i due fratelli avrebbero continuato con le violenze anche quando era ormai caduto per terra.

Da non perdere

Ranjeet Bains, operaio 38enne di origine indiana, è morto nel tardo pomeriggio di ieri, 7 febbraio, in una fabbrica metalmeccanica, la Quattro-B Srl, a Codisotto di Luzzara, in provincia di Reggio Emilia. Stando alle prime ricostruzioni, la vittima sarebbe deceduta a seguito di una violenta lite, scoppiata in azienda con due fratelli, suoi connazionali e colleghi di lavoro. I due aggressori, di 40 e 41 anni, sono stati arrestati in flagranza di reato per omicidio e portati al comando dei Carabinieri.

Le indagini sono dirette dai carabinieri, coordinati dalla Procura di Reggio Emilia, che stanno ascoltando tutti i testimoni presenti al momento del fatto. L’aggressione sarebbe scoppiata per banali motivi, molto probabilmente i tre discutevano di lavoro. Il 38enne è stato colpito ripetutamente con calci e pugni e i due fratelli avrebbero continuato con le violenze anche quando era caduto per terra. Il personale sanitario del 118, allertato dai colleghi, è intervenuto in via Nazionale con un’ambulanza. Anche le Forze dell’Ordine sono arrivate sul posto dopo poco, riuscendo a bloccare la furia dei due fratelli. Purtroppo per la vittima non c’è stato nulla da fare, lascia una moglie e due figli piccoli.

Ultime notizie