sabato, 28 Maggio 2022

Covid, aumentano i ricoveri ordinari in 8 regioni: calano le terapie intensive. I nuovi dati di Agenas

Stabile al 15% il dato nazionale delle terapie intensive, con un calo in diverse regioni. Nei reparti ordinari sono 8 le regioni e province autonome in cui l'occupazione dei posti letto risulta in aumento.

Da non perdere

Contro il trend in discesa delle ultime settimane, si è registrata nelle ultime 24 ore una lieve risalita dei ricoveri ordinari. Oggi, infatti, la percentuale di pazienti con Covid-19 si è attestata, a livello nazionale, al 29% con un aumento dell’1% rispetto alla giornata precedente. Secondo quanto indicato dai dati forniti da Agenas per la giornata del 7 febbraio, sono 8 le regioni e province autonome in cui il dato risulta in aumento: Calabria (al 35%), Friuli Venezia Giulia (38%), Lazio (33%), Liguria (38%), Molise (26%), PA Bolzano (28%), PA Trento (30%), Piemonte (29%). Percentuale in calo, invece, per Abruzzo, Lombardia e Valle d’Aosta. Stabili Basilicata, Campania, Emilia Romagna, Marche, Puglia, Sardegna, Sicilia, Toscana, Umbria, Veneto.

Per quanto riguarda i ricoveri in terapia intensiva, il dato nazionale resta stabile al 15%. In calo ben 8 regioni: Calabria (12%), Friuli Venezia Giulia (23%), Lombardia (11%), Marche (20%), PA Bolzano (11%), PA Trento (23%), Piemonte(15%) e Sardegna (15%). Crescono, invece, solo Basilicata (5%), Toscana (18%), Umbria (10%). Restano stabili Abruzzo, Campania, Emilia Romagna, Lazio, Liguria, Molise, Puglia, Sicilia, Val d’Aosta, Veneto.

Ultime notizie