domenica, 29 Maggio 2022

Torino, bambino precipita dall’ottavo piano: per i Carabinieri si tratta di un incidente

Il piccolo Adam è precipitato dall'ottavo piano dell'appartamento dei nonni e secondo le ricostruzioni dei Carabinieri si sarebbe trattato di un incidente.

Da non perdere

Ci sono sono nuove informazioni riguardo la vicenda del piccolo Adam, il bambino precipitato dall’ottavo piano nella tarda mattinata di ieri. Secondo le prime testimonianze, i genitori avrebbero accompagnato il bambino dai nonni mercoledì, dove ha trascorso tutto la notte ed il giorno dell’accaduto, dove attorno alle 11 si trovava in compagnia della nonna e della zia impegnate a riordinare l’appartamento quando, da quello che emerge dalle prime indagini dei Carabinieri, il piccolo avrebbe aperto la finestra del soggiorno arrampicandosi poi sullo schienale del divano che era posizionato sotto la veranda fino a sporgersi troppo e precipitare nel vuoto.

Mentre tutto ciò accadeva le due donne non sono riuscite ad intervenire in tempo per impedire la tragedia. La zia di Adam, dopo che il bambino è precipitato nel cortile da 25 metri d’altezza, ha chiesto aiuto gridando dalla finestra attirando così l’attenzione di un passante e della postina che hanno immediatamente allertato i Carabinieri e i soccorritori. I membri della Croce Verde di Villastellone hanno provato a rianimare il bambino ma senza successo. Per il nucleo investigativo di Torino, guidati dalla pm Laura Longo, tutti gli indizi e gli accertamenti effettuati fino ad ora, anche quelli del medico legale, convergono tutti verso l’ipotesi dell’incidente. Una quasi certezza data anche dalla posizione in cui è stato ritrovato Adam e le lesioni che ha riportato.

I vicini di casa dei nonni del piccolo Adam hanno così commentato la vicenda: “È la seconda tragedia che coinvolge un bambino sempre in questo stesso palazzo. Sono persone perbene, una famiglia numerosa e molto unita. Il bambino era bellissimo e veniva qui spesso, per permettere ai genitori di andare a lavorare. Una bella famiglia con un bimbo splendido. Non meritavano un dolore così grande”.

Ultime notizie