domenica, 29 Maggio 2022

Siria, blitz delle Forze Speciali Usa. L’annuncio della Casa Bianca: “Morto il capo dell’Isis al-Qurayshi”

Ad annunciarlo il Presidente degli Stati Uniti, Joe Biden. Ucciso il capo dell'Isis, Abu Ibrahim al-Hashimi al-Qurayshi, e altre 13 persone, tra cui la sua famiglia.

Da non perdere

Il leader dell’Isis, Abu Ibrahim al-Hashimi al-Qurayshi, “è stato messo fuori combattimento” durante un blitz delle forze speciali americane nel nord-ovest della Siria. Ad annunciarlo il Presidente degli Stati Uniti, Joe Biden. Un comunicato della Casa Bianca riporta: “Grazie alle capacità e al coraggio delle nostre forze armate abbiamo eliminato Abu Ibrahim al-Hashimi al-Qurayshi”. Il blitz è stato gestito da una ventina di soldati delle forze speciali USA, che hanno raggiunto la destinazione a bordo di elicotteri, affiancati da elicotteri d’assalto, droni armati Reaper e cacciabombardieri. I militari americani avrebbero agito dopo la mezzanotte al confine con la Turchia, nella città di Atmeh.

Secondo la ricostruzione dell’Osservatorio siriano per i diritti umani, gli scontri sono durati per circa 90 minuti, durante i quali gli americani hanno “circondato un edificio di due piani, chiedendo alle persone di uscire e arrendersi.” Tuttavia, ci sono stati “scontri in cui sono intervenuti i caccia della coalizione che hanno preso di mira la zona”. Dopo l’annuncio di Biden, un alto funzionario dell’Amministrazione USA ha dichiarato al New York Times che il capo dell’Isis è morto all’inizio dell’attacco, quando ha innescato una bomba che ha ucciso lui e la sua famiglia. Inoltre, secondo gli attivisti e i soccorritori della Syrua Civil Defence, nell’assalto hanno perso la vita 13 persone, tra cui donne e minori.

L’impresa ricorda quella che nel 2019 ha portato alla morte del leader dell’Isis in carica all’epoca, Abu Bakr al-Baghdadi, ucciso da un giubbotto esplosivo che lui stesso aveva fatto detonare. Al-Qurayshi era stato segnalato proprio dal suo predecessore per prenderne il posto.

Ultime notizie