domenica, 29 Maggio 2022

Patrimonio accumulato da operazioni illecite, sequestrati beni per 8 milioni di euro tra Perugia e Crotone

I sequestri sono effettuati nel merito della normativa antimafia è sono parte di una più grande strategia, a cura delle Direzione Centrale Anticrimine, per impedire l'accumulo di patrimonio illecito da parte delle organizzazioni Mafiose.

Da non perdere

Sono stati eseguiti due provvedimenti di sequestro di beni immobili e finanziari, per un valore complessivo di 8 milioni di euro, nei confronti di un esponente della dell’organizzazione “TRAPASSO” di San Leonardo di Cutro (KR), da parte della Polizia di Stato di Perugia e Crotone con la supervisione della Procura di Catanzaro, e di un imprenditore calabrese. I sequestri sono effettuati nel merito della normativa antimafia è sono parte di una più grande strategia, a cura delle Direzione Centrale Anticrimine, per impedire l’accumulo di patrimonio illecito da parte delle organizzazioni Mafiose.

 

Dopo l’operazione il Prefetto Francesco Messina, Direttore Centrale Anticrimine, ha ribadito che la nuova sfida della Polizia di Stato è quella di aumentare la capacità di colpire i patrimoni delle associazioni Mafiose. “L’attività e la collaborazione tra il Questore ed il Procuratore della Repubblica – afferma Messina- nell’emettere e eseguire le ordinanze di sequestro dei patrimoni, garantisce un livello di successo molto alto.” Secondo il prefetto questa operazione di confisca dei patrimoni guadagnati in modo illecito va a completare il lavoro della Polizia di Stato contro le organizzazioni criminali, e la strategia può ritenersi di successo visto il risultato conseguito dagli agenti della Polizia di Perugia e Crotone con l’aiuto della Procura di Catanzaro.

Ultime notizie