domenica, 29 Maggio 2022

Omicron, molecola del sistema immunitario blocca il virus: la scoperta che rilancia la lotta al covid

I ricercatori di Humanitas e dell'IRCCS hanno scoperta una molecola del sistema immunitario capace di bloccare automaticamente il Covid-19 e le sue varianti.

Da non perdere

Nella lotta al Covid-19, e più precisamente alla variante Omicron che attualmente prevale rispetto alle altre, gli scienziati hanno scoperto una molecola del sistema immunitario in grado di bloccare il virus. La molecola è stata denominata MBL, Mannose Binding Lecitine, è in grado di riconoscere autonomamente la proteina Spike di ogni variante del Covid e bloccarla.

La funzionalità di questa molecola è simile a quella di un anticorpo e, visto che agisce come un anticorpo, potrebbe essere la nuova arma nella lotta alla pandemia. La scoperta è stata fatta da un gruppo di ricercatori internazionali che comprende Alberto Mantovani e Cecilia Garlanda per Humanitas e Elisa Vincenzi per l’Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico Ospedale San Raffaele, pubblicata sulla rivista Natural Immunology . Alla ricerca hanno partecipato anche la Fondazione Toscana Life Science tramite Rino Rappuoli e l’Istituto di Ricerca in Biomedicina di Bellinzona oltre alla Queen Mary University di Londra.

Mantovani ha poi spiegato come è nata la scoperta e come la molecola MLB si comporta a contatto con il virus: “Anni fa abbiamo individuato alcuni geni che fanno parte di una famiglia di antenati degli anticorpi. Concentrandoci sull’interazione tra questi ed il Covid-19, abbiamo scoperto che una di quelle molecole dell’immunità innata, chiamata MBL, si lega alla proteina Spike del virus e lo blocca.” Una volta comparsa la variante Omicron, i ricercatori hanno esteso il raggio di analisi della proteina, scoprendo che è in grado di vedere e riconoscere anche la nuova variante, oltre alle precedenti come Delta diventando quindi una possibile ulteriore arma nella lotta alla pandemia.

Ultime notizie