giovedì, 19 Maggio 2022

Roma, donna trovata morta nella sua abitazione: arrestato il compagno

Lo scorso 18 gennaio era stato proprio lui a chiedere soccorso per la sua compagna in preda ad una crisi respiratoria. Ma, all'arrivo dei sanitari, la donna era già morta

Da non perdere

Non avevano trovato riscontro le dichiarazioni dell’uomo che lo scorso 18 gennaio chiedeva soccorso per la sua compagna in preda ad una crisi respiratoria. I soccorritori accorsi sul posto non avevano potuto fare altro che constatare la morte della quarantenne, trovata già priva di vita nella sua abitazione di Roma in zona San Paolo. È stato arrestato oggi, 26 gennaio, il compagno della vittima con l’accusa di omicidio e maltrattamenti contro familiari e conviventi su disposizione del giudice per le indagini preliminari (gip). Era stato lui stesso a richiedere l’intervento delle forze dell’ordine in seguito, a suo dire, ad un malore della compagna, che avrebbe identificato in una crisi respiratoria. Il personale medico, riscontrate però diverse ecchimosi sul corpo della vittima, aveva allertato la polizia che oggi lo ha tratto in arresto. È accusato di aver perpetrato violenze fisiche e psicologiche che si protraevano da mesi, come hanno stabilito i rilievi medico-legali. Si conclude così l’ultimo atto dell’ennesimo caso che sembra dover essere rubricato fra i femminicidi.

Ultime notizie