giovedì, 19 Maggio 2022

Muore paziente sottoposto a “terapie alternative”: medico no-vax agli arresti domiciliari

Il medico già in precedenza aveva ricevuto un provvedimento di radiazione dall’Ordine dei Medici, per aver sollecitato cure non tradizionali

Da non perdere

È stato arrestato e posto ai domiciliari un medico di Teramo, noto come no-vax, ritenuto responsabile di aver prescritto a un paziente, seguito solo telefonicamente e residente in Campania, delle “cure alternative” che potrebbero averne causato la morte. Il medico è stato arrestato dalla Digos di Catanzaro per omicidio colposo, a seguito di un’ordinanza emessa dal gip su richiesta della Procura; già in precedenza aveva ricevuto un provvedimento di radiazione dall’Ordine dei Medici, per aver sollecitato cure non tradizionali, prive di validità scientifica, in relazione a una paziente affetta da Covid. Secondo la ricostruzione, avrebbe consigliato al paziente, affetto da numerose patologie, rimedi naturali a base di funghi e di non recarsi in ospedale per un ricovero. Non è noto se l’uomo fosse malato anche di Covid, tuttavia la moglie dichiara che, il giorno prima della morte, avrebbe telefonato al medico che le avrebbe consigliato una nuova terapia alternativa.

A seguito di quanto accaduto e viste le indagini già in corso per la radiazione dall’albo, la Procura ha chiesto un provvedimento urgente per evitare la reiterazione del reato, accettato dal gip che si è dichiarato incompetente, e gli atti sono stati inviati a Teramo. L’accusa sostiene che il medico non sia stato in grado di effettuare una corretta valutazione e, di conseguenza, una giusta diagnosi, portandolo a non prescrivere la terapia adeguata alle condizioni critiche del paziente, poi deceduto per infarto del miocardio, che presentava numerose e particolarmente gravi patologie pregresse (cardiopatia, infarto nel 2007, ipercolesterolemia, ipertensione, diabete, problemi di prostata), ma consigliandogli cure non riconosciute dalla medicina tradizionale, impedendo il ricovero e le giuste terapie salvavita.

Ultime notizie