giovedì, 19 Maggio 2022

Bill Gates, dall’Expo di Dubai l’inquietante profezia: “Il mondo si prepari alla prossima pandemia”

Bill Gates, fondatore di Microsoft, ha parlato all'EXPO di Dubai. Nel suo intervento, ha voluto svegliare i governi e far si che siano pronti alla prossima pandemia che ci troveremo ad affrontare entro il 2030.

Da non perdere

È tornato a farsi sentire dal vivo Bill Gates, che al Forum sugli obiettivi globali di sviluppo all’EXPO di Dubai allerta tutti su una possibile nuova pandemia entro il 2030. Il fondatore di Microsoft ha poi dichiarato: “Nella mia personale lista di obiettivi voglio aggiungere quella di far sì che il mondo sia preparato alla prossima pandemia”. Un monito che non è di certo passato inosservato, dato che aveva previsto – anni addietro – anche la pandemia che ancora ci troviamo ad affrontare. In questi richiami, c’è la volontà da parte di Gates di destare i governi sulle manovra da intraprendere per evitare e prevenire i rischi. Il filantropo ha poi dichiarato che mentre le varianti Omicron e Delta del Covid-19 erano alcuni dei virus più trasmissivi mai visti, il mondo potrebbe dover affrontare un virus contagioso come il coronovirus, ma con un tasso di mortalità molto superiore.

Le attività della Gates Foundation

La Bill&Melinda Gates Foundation insieme al Wellcome Trust del Regno Unito, in questi giorni stanno donando circa 300 milioni di dollari alla Coalition for Epidemic Preparedness Innovations (Cepi), organizzazione – tra le altre – che ha contribuito a formare il programma Covax e a fornire vaccini ai Paesi con poche disponibilità economiche. L’obiettivo è quello di ridurre il tempo necessario per sviluppare un nuovo vaccino in soli 100 giorni. In una lunga intervista al Financial Times, Gates ha affermato: “Quando si parla di spendere miliardi di dollari per risparmiarne molti di più in successivi danni economici e salvare milioni di vite, direi che è una polizza assicurativa piuttosto buona”.

Ultime notizie