martedì, 25 Gennaio 2022

David Sassoli, alla camera ardente l’omaggio al giornalista e politico

Il mondo politico e del giornalismo hanno voluto rendere omaggio a David Sassoli, accolto oggi in Campidoglio in attesa dei funerali di domani.

Da non perdere

Questa mattina è arrivata in Campidoglio la salma di David Sassoli, Presidente del Parlamento europeo e giornalista, improvvisamente scomparso martedì scorso, all’età di 65 anni. Accanto ai suoi familiari, il sindaco di Roma Gualtieri ha accolto il feretro.

Ad aprire gli omaggi del mondo della politica Sergio Mattarella, il primo ad entrare nella sala della Protomoteca, che si è fermato con i familiari del presidente dell’Europarlamento. A seguire il presidente della Repubblica, Draghi e Fico, D’Alema, Zingaretti e Giuseppe Conte, accompagnato da Goffredo Bettini. Tajani, Bernini e Barelli hanno voluto omaggiare Sassoli, in rappresentanza di Forza Italia: “persona perbene e leale. Ci accomunavano passione politica, rispetto dei ruoli e del Parlamento”. Hanno voluto esprimere la loro vicinanza alla famiglia anche Fassina, Mario Monti, Veltroni e Gianni Letta.

Il sindaco di Roma Gualtieri in camera ardente

Anche una delegazione del PD, composta da Del Rio, Serracchiani, Orfini, Enzo Amendola e vari deputati e senatori hanno voluto dare l’ultimo saluto a Sassoli. Lo stesso hanno fatto Renzi, Boschi, Scalfarotto, Nobili, Rosato e il leader della Uil Pierpaolo Bombardieri.

Alla camera ardente anche i segretari di PD e Lega, Letta e Salvini, e la presidente di FdI Giorgia Meloni, che lo ha ricordato come “una persona leale che rispettava gli avversari, per questo mi mancherà”, ribadendo ciò che aveva dichiarato anche martedì in aula a Montecitorio.

La deputata PD Boldrini si è detta particolarmente addolorata dopo il saluto al feretro di David Sassoli, esprimendo la sua vicinanza alla famiglia. Anche la ministra per gli affari regionali Gelmini ha voluto rendere omaggio al presidente dell’europarlamento.

Non sono mancati i saluti dei colleghi giornalisti di David Sassoli, che molti hanno conosciuto come volto del Tg1: Gianni Riotta, Pierluigi Diaco, il segretario nazionale Fnsi Lorusso. Dopo avergli reso omaggio, Bruno Vespa ha voluto ricordarlo come un inviato brillantissimo, un gentiluomo, sottolineando come questa sia una perdita gravissima per la politica e per il giornalismo. Alcuni colleghi, tra cui Monica Maggioni e Maria Luisa Busi, si sono voluti schierare in picchetto. Infine, centinaia di persone in fila per omaggiare quel volto familiare del telegiornale. Avranno luogo domani alle 12 i funerali di stato, nella chiesa di Santa Maria degli Angeli.

Ultime notizie