lunedì, 17 Gennaio 2022

È morto Michael Lang, organizzatore dello storico Festival di Woodstock ’69

Ci lascia il noto organizzatore di Woodstock, l'evento più epico nella storia del rock, andando oltre il concetto di festival ma come momento fondamentale per il movimento di controcultura americana.

Da non perdere

Michael Lang, il leggendario organizzatore del Festival di Woodstock del 1969 è morto all’ospedale Sloan Kettering di New York a 77 anni. La notizia è stata data ufficialmente dal suo rappresentante legale, Michael Pagnotta, la causa è stata una forma rara di linfoma non Hodgkin.

Nato a Brooklyn, Lang abbandonò la New York University per trasferirsi nell’area di Miami dove iniziò ad organizzare eventi musicali, incluso il Miami Pop Festival del 1968. Ma quello organizzato da Lang resterà sempre tra i più importanti festival nella storia dei live, nel 1969 con mille problematiche a soli 24 anni, insieme a John Roberts, Joel Rosenman e Artie Kornfeld, ideò il Woodstock Music and Art Fair, una tre giorni di “pace e musica”. Il festival che ormai ha fatto storia si svolse nello stato di New York e radunò 400.000 persone nella fattoria di Max Yasgur a Bethel, portando sul palco nomi incredibili della scena musicale dell’epoca come Jimi Hendrix, The Who,  Jefferson Airplane, Santana, Creedence Clearwater Revival, Crosby Stills Nash e Young, Frack Zappa, Joe Cocker e tanti altri.

Dopo il successo del film su Woodstock uscito nel 1970, e vincitore di un premio Oscar, Lang rimase nell’ambiente organizzando numerosi altri festival ed eventi. Il festival nella sua versione del 1994 e del 1999 ma anche i tour di note band come Red Hot CHili Peppers, Price o Bruce Springsteen, insomma non si è mai allontanato dal mondo della musica promuovendo il marchio “Woodstock” ovunque, con concerti evento, libri e testimonianze, di quello che è stato l’evento più epico della storia del rock, andando oltre il concetto di festival ma come momento fondamentale per il movimento di controcultura americana.

Nel 1994 per i 25 anni in cui a Saugerties, a circa cento chilometri dalla location originale si esibirono Santana, Crosby, Stills e Nash, Joe Cocker, John Sebastian e Country Joe McDonald, e band alternative rock come i Cranberries e i Red Hot Chili Peppers ma anche Nine Inch Nails, Green Day e Primus. Il  secondo evento commemorativo fu organizzato poi nel 1999 a Rome, New York con circa 400.000 persone e band come Rage Against the Machine, DMX, Kid Rock, Dave Matthews Band e Metallica. La ricorrenza del 50° non si mai fatta.

Ultime notizie