sabato, 22 Gennaio 2022

Gruppo No Vax tenta di occupare l’Ospedale di Pordenone: bloccati dalla Polizia

La Questura di Pordenone ha oggi sventato l'occupazione della Direzione sanitaria dell'Ospedale Civile della città da parte di esponenti No Vax.

Da non perdere

La Questura di Pordenone ha oggi sventato l’occupazione della Direzione sanitaria dell’Ospedale Civile della città da parte di esponenti No Vax. L’operazione ha avuto i suoi esordi ieri sera, quando la Digos ha intercettato alcuni messaggi che invitavano simpatizzanti No Vax a presentarsi davanti all’Ospedale per sostenere il personale sanitario sospeso dal servizio, dato che da oggi vige l’obbligo vaccinale per alcune categorie. Il gruppo sui social aveva scritto che la motivazione dell’occupazione era legata al fatto che “molti sanitari lavorano solo col Green pass da tampone. Vogliamo andare in direzione a chiedere spiegazioni”.

Il Questore della Provincia di Pordenone, Marco Odorisio, ha quindi disposto sin dalle prime luci dell’alba tre distinti servizi di sicurezza, uno all’Ospedale Civile, uno alla Cittadella della Salute dove è attivo l’hub vaccinale e uno alla Direzione generale dell’azienda sanitaria. Grazie all’operazione preventiva, i manifestanti, che ammonterebbero a circa cento, sono così stati bloccati dalla Polizia davanti al piazzale dell’Ospedale, sono stati identificati e invitati ad allontanarsi. Una persona inoltre è stata sanzionata e accompagnata in Questura dopo aver rifiutato di fornire i propri dati e di indossare la mascherina. I presenti alla protesta ora saranno ora denunciati per manifestazione non preavvisata oltre che per le violazioni in materia di Covid che saranno verificate.

 

Ultime notizie