martedì, 25 Gennaio 2022

Serie A, Shevchenko ritrova il Milan e Thiago Motta torna a San Siro: il Napoli nella tana del Sassuolo

La 15esima giornata del campionato di serie A parte oggi alle 18:30 con Atalanta-Venezia e Fiorentina-Sampdoria. L'Inter affronterà lo Spezia mentre il Milan sarà impegnato a Marassi contro il Genoa di Shevchenko. Ostacolo Sassuolo per il Napoli.

Da non perdere

Nemmeno il tempo di archiviare le emozioni e le sorprese dell’ultimo turno che la serie A torna subito in campo nell’infrasettimanale valido per la 15esima giornata di campionato. Si parte oggi alle 18:30 con due partite: l’Atalanta sfida il Venezia al Gewiss Stadium mentre la Fiorentina ospita la Sampdoria. Dopo l’importantissima vittoria contro la Juventus in chiave Champions, la Dea vuole consolidare il quarto posto e mantenere la scia delle prime della classe ma si troverà di fronte la squadra di Zanetti che ha messo in difficoltà l’Inter con la sua solidità nonostante la sconfitta e che è reduce dalle vittorie con Roma e Bologna. La Fiorentina, invece, deve rialzarsi dopo la sconfitta esterna contro l’Empoli e per farlo sfrutterà il fattore campo: al Franchi i viola hanno collezionato tre vittorie nelle ultime tre partite contro Cagliari, Spezia e Milan; dall’altra parte la Sampdoria, galvanizzata dal successo sul Verona, vuole proseguire sulla strada della vittoria per allontanarsi il più possibile dalla zona retrocessione.

Alle 20:45 è in programma un’altra doppia sfida. Il Verona di Tudor, reduce dalla sconfitta esterna contro la Sampdoria, ospita il Cagliari; gli scaligeri hanno vinto tutte le partite in casa da inizio settembre e condividono il record con Paris Saint-Germain e Borussia Dortmund; i sardi hanno un disperato bisogno di punti per rialzare la testa, abbandonare l’ultimo posto in classifica e credere nella salvezza ma dovranno fare i conti con l’ex Simeone che con la maglia rossoblù ha collezionato 71 presenze e 18 goal. All’Arechi di Salerno, invece, arriva la Juventus in una sfida tra due squadre in difficoltà: gli uomini di Allegri stanno attraversando un periodo nero soprattutto dopo le sconfitte contro Chelsea e Atalanta e vogliono sfruttare l’occasione per risollevarsi e tenere il passo nella lotta ad un posto Champions; la Salernitana, invece, riparte dal pareggio agguantato in extremis proprio contro il Cagliari, con il quale condivide l’ultimo posto.

Mercoledì alle 18:30 una Roma ritrovata sarà di scena al Dall’Ara: la squadra di Mourinho sembra aver ritrovato la retta via dopo le tre vittorie consecutive contro Genoa, Zorya in Conference League, e Torino che hanno permesso ai giallorossi di consolidare il quinto posto e continuare a sperare nel sogno Champions. Ad ostacolarla ci sarà il Bologna di Mihajlovic, protagonista di un’ottima stagione che la vede appollaiata a pari punti con Lazio e Juventus nel segno dei goal di Arnautovic. Alla stessa ora l’Inter sarà impegnata a San Siro contro lo Spezia: i nerazzurri, ormai qualificati agli ottavi di Champions e tornati prepotentemente a lottare per lo scudetto dopo i successi contro Napoli e Venezia e gli scivoloni del Milan, riabbracceranno Thiago Motta che, alla guida dello Spezia, torna lì dove nel 2010 vinse tutto.

Alle 20:45 di mercoledì il Milan farà visita al Genoa, che la scorsa stagione fermò la corsa dei rossoneri con un pareggio per 2 a 2, per cercare di invertire il trend negativo delle due sconfitte consecutive contro Fiorentina e Sassuolo: l’obiettivo è quello di rialzarsi in fretta dalla crisi e rendere sempre più avvincente la lotta scudetto. Ad attenderlo ci sarà l’ex Shevchenko, neo allenatore dei rossoblù, che, per una sera, proverà a dimenticare i dolci ricordi che lo legano alla maglia rossonera e conquistare tre punti importantissimi per respirare aria di salvezza. Contemporaneamente, al Mapei Stadium di Reggio Emilia, si sfideranno Sassuolo e Napoli; gli uomini di Dionisi, sulla scia positiva delle vittorie ottenute a San Siro contro il Milan e all’Allianz Stadium contro la Juventus, vogliono rifilare un altro scherzetto ad una big. Dall’altra parte i partenopei, galvanizzati dall’imponente successo per 4 a 0 sulla Lazio, non hanno intenzione di fermarsi sul più bello e vogliono consolidare il primo posto in solitaria.

Nei posticipi di giovedì, alle 18:30 si affrontano Torino ed Empoli: la squadra di Juric paga un rendimento altalenante, infatti nelle ultime cinque partite ha totalizzato tre sconfitte contro Milan, Spezia e Roma e due vittorie contro Sampdoria e Udinese mentre la compagine toscana è reduce dal successo in rimonta contro la Fiorentina. La 15esima giornata si chiude con Lazio-Udinese: Immobile e compagni devono riscattare la pesante sconfitta subita al Maradona contro il Napoli e devono cercare di dare una svolta ad una stagione fin qui sotto le aspettative; per farlo dovranno battere i friulani, a caccia di punti dopo il pareggio interno contro il Genoa e che sicuramente non renderanno la vita facile a Sarri.

Ultime notizie