martedì, 25 Gennaio 2022

Ciro Grillo, lui e i suoi amici andranno a processo: l’accusa è stupro e violenza

Da non perdere

Sono stati rinviati a giudizio Ciro Grillo, figlio del fondatore del M5s e i suoi tre amici genovesi Francesco Corsiglia, Edoardo Capitta e Vittorio Lauria, accusati di stupro e violenza sessuale nei confronti di due ragazze. La decisione della Gup Caterina Interlandi è arrivata dopo tre ore di udienza. Gli imputati non erano in aula, mentre solo tre dei sei avvocati della difesa erano presenti. Dall’altra parte della barricata, in difesa di Silvia, la ragazza italo-norvegese, c’era l’avvocato Giulia Bongiorno, mentre per l’altra studentessa, Roberta, l’avvocato Vinicio Nardo.

Nel frattempo, in seguito alle minacce arrivate via lettera a casa Grillo, è stata disposta un’ulteriore protezione fuori alla dimora del comico, a Genova Sant’Ilario. Le frequentazioni e gli spostamenti della famiglia sono monitorati costantemente, per evitare l’esposizione a qualsiasi pericolo. Anche se non si può parlare di una vera e propria scorta, c’è stato dunque un rafforzamento della vigilanza in accordo con la prefettura, di cui è stata informata la Procura della Repubblica, che ha delegato la Digos di cercare gli autori delle minacce.

Ultime notizie