domenica, 28 Novembre 2021

Serie A, l’Inter strapazza il Napoli: 3-2 al Meazza

Vincono i nerazzurri con le reti di Çalhanoğlu, Perišić e Lautaro. Il Napoli si era portato in vantaggio grazie a Zieliński e a nulla è valso il colpo da biliardo di Mertens al 77°. L'Inter diventa seconda a -4 dalle prime.

Da non perdere

Inter e Napoli fanno sul serio e si capisce subito che la prima frazione di gioco sarà senza esclusione di colpi. Infatti gli ammoniti sono 4: Koulibaly, Osimhen e Rrahmani per gli ospiti, Çalhanoğlu per i padroni di casa.

Tantissime emozioni: ci prova Lautaro, al 7°, ma il suo colpo di testa termina di poco alto. I partenopei rispondono e vanno a segno al al 16° con Zieliński, assistito da Insigne. La Beneamata si rifà sotto e reagisce due minuti dopo con Škriniar: suo il colpo di testa, di poco a lato, sulla punizione di Çalhanoğlu. E sarà proprio quest’ultimo a riportare la sfida in parità, su rigore, a séguito di un mani di Koulibaly su tiro di Barella. L’Inter dilaga, prima con Lautaro e poi con Barella, ma Ospina devia in calcio d’angolo; da cui arriva il vantaggio nerazzuro: batte Çalhanoğlu e Perišić inzucca di testa.

La ripresa inizia con Osimhen costretto a uscire per Petagna. Al 60° è l’Inter a portare a 3 le sue reti. Scende Correa, assiste il suo connazionale Lautaro, destro chirurgico, Ospina battuto. Spalletti allora cambia l’atttacco ed entrano Elmas e Mertens per Insigne e Lozano. Proprio Mertens batte Handanovič con un colpo da biliardo: pallonetto e 3-2. I partenopei avanzano a testa bassa e Mário Rui, durante gli 8 minuti di recupero, costringe Handanovič a fare il Banks su Pelé. È il segno del destino: Mertens spara alto alla fine e i nerazzurri si godono vittoria e il primato in solitario al 2° posto.

Ultime notizie