mercoledì, 8 Dicembre 2021

Covid, nuovo studio rivede il primo caso: fu una venditrice al mercato di Wuhan

Che origine ha il Covid-19? Un dibattito che ha da sempre alimentato battaglie geopolitiche, con poche prove e tante questioni aperte.

Da non perdere

È nuovamente dibattito sull’origine del Covid-19, dove si è sviluppato? Chi fu il primo caso?  Una donna, venditrice al grande mercato di animali di Wuhan, è stata individuata come il primo caso noto del virus. Infatti, secondo uno studio pubblicato sulla rivista Science a cura del virologo Micheal Worobey, la donna sarebbe stata contagiata l’11 dicembre del 2019, tre giorni dopo del caso che era stato identificato in precedenza dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, ovvero un contabile che viveva a migliaia di chilometri di distanza da Wuhuan, infettatosi l’8 dicembre. È possibile che questo nuovo studio riapra il dibattito sull’origine di questa pandemia globale: è iniziata a causa di un passaggio di specie del virus dagli animali selvatici venduti al mercato all’essere umano oppure a causa di una perdita da un laboratorio di virologia di Wuhuan? Un dibattito che ha da sempre alimentato battaglie geopolitiche, con poche prove e tante questioni aperte.

Micheal Worobey, lo scienziato a capo dello studio, lavora all’Università dell’Arizona ed è uno dei più importanti esperti che stanno indagando l’evoluzione del virus. A suo parere, ci sono delle discrepanze temporali in questa storia, e in particolare su ciò che è stato reso noto dalle riviste mediche nonché dalle autorità cinesi. Dopo aver individuato la donna infettatasi l’11 dicembre, lo scienziato sostiene ci siano forti legami tra il mercato di Wuhan e l’origine del virus: “In questa città di 11 milioni di persone la metà dei primi casi sono legati a un luogo che ha le dimensioni di un campo da calcio. Diventa molto difficile spiegare questo schema se l’epidemia non è iniziata al mercato“.

Ultime notizie