giovedì, 9 Dicembre 2021

Covid Italia, Costa: “Nessuna regione gialla da prossima settimana”

Da non perdere

Per Andrea Costa, sottosegretario al Ministero della Salute, nessuna zona d’Italia rischia il giallo dalla prossima settimana. Infatti, il sottosegretario ha dichiarato: “Dai dati al momento la situazione è sotto controllo, non ci dovrebbero esser cambiamenti. Quelle più a rischio? Ci sono alcune regioni, come il Friuli, il Veneto, le Marche che vanno un po’ attenzionate“.

Secondo il monitoraggio Gimbe, dal 10 al 16 novembre c’è stato un netto aumento della circolazione del virus, anche se con un impatto ospedaliero contenuto grazie ai vaccini. In vista di un ulteriore innalzamento dei casi Covid, previsto dato l’andamento preoccupante, oggi le regioni presenteranno le loro proposte. Il presidente della Conferenza delle Regioni, Massimiliano Fedriga, ha infatti chiesto al governo un incontro urgente. Per Fedriga è “urgentissima” una riflessione tra Governo e Regioni “sulla tenuta delle regole attualmente vigenti che furono adottate in assenza dell’attuale percentuale di vaccinati e dello strumento della certificazione verde“. Secondo le prime indiscrezioni, molti governatori suggeriranno, nell’interesse dell’economia delle proprie regioni, un lockdown forzato per i no-vax, sul modello di Austria e Germania.

Pierpaolo Sileri, co-titolare di Costa, ha però frenato: “Il lockdown per i non vaccinati non è la strategia da attuare con i numeri odierni, ma si può valutare in caso di passaggio in zona arancione“.

Ultime notizie