giovedì, 9 Dicembre 2021

Covid, Rt e incidenza in aumento: 20 regioni a rischio moderato

Il quadro dell'epidemia Covid-19 vede l'indice Rt in Italia salire a 1,21 e anche l'incidenza, con 78 casi su 100mila abitanti.

Da non perdere

Secondo il monitoraggio dell’Iss, il quadro dell’epidemia Covid-19 vede l’indice Rt in Italia salire a 1,21 e anche l’incidenza, con 78 casi su 100mila abitanti. Aumenta anche l’occupazione dei reparti in ospedale al 6,1% e delle terapie intensive al 4,4%.

L’indice Rt medio calcolato sui casi sintomatici di Covid-19, che si attesa a 1,21 (con un range tra 1,08 e 1,31) nel periodo 20 ottobre-2 novembre, è in aumento rispetto alla settimana precedente e in modo stabile al di sopra della soglia epidemica. I dati riferiscono inoltre che è stabile e sopra la soglia epidemica anche l’indice di trasmissibilità basato sui casi con ricovero ospedaliero Rt = 1,14 (1,1-1,19) al 2 novembre rispetto a Rt=1,12 (1,06-1,17) del 26 ottobre. “Le stime di Rt si ritiene siano poco sensibili al recente aumento del numero di tamponi effettuati, poiché sono basate sui soli casi sintomatici e/o ospedalizzati” precisa il monitoraggio. Anche l’incidenza settimanale dei casi Covid-19 continua ad aumentare a livello nazionale, passando dai 53 casi per 100mila abitanti dell’ultima settimana di ottobre, ai 78 casi per 100mila abitanti nella settimana dal 5 all’11 novembre.

Sulla base di quanto emerge dai dati del monitoraggio sull’andamento epidemiologico della Cabina di Regia venti, tra Regioni e Province autonome d’Italia sono classificate a rischio moderato, l’unica a rischio basso risulta la Calabria. Il Friuli Venezia Giulia invece, è ad alta probabilità di progressione a rischio alto, undici regioni/Pa riportano invece un’allerta di resilienza.

 

Ultime notizie