mercoledì, 8 Dicembre 2021

Covid, l’Europa è nella quarta ondata. Situazione grave in Germania

Salgono i contagi in tutto il continente. I Paesi continuano o tornano ad imporre misure restrittive per contenere la diffusione del virus. L'Austria, dall'8 novembre, ha imposto il lockdown di un mese per i non vaccinati.

Da non perdere

Salgono i contagi in tutto il continente. I Paesi continuano o tornano ad imporre misure restrittive per contenere la diffusione del virus. L‘Italia ha registrato 4.197 casi nelle ultime 24ore e 32 morti. Secondo questi dati, la situazione sarebbe sotto controllo. Ma si accelera comunque sulla terza dose. Il commissario all’emergenza Figliuolo, ieri ha spiegato: “A breve incontrerò il ministro Speranza e gli scienziati per esaminare le evidenze scientifiche e per continuare senza indugio nella terza dose. Si arriverà progressivamente ad abbassare l’età, lo faremo a breve”. Intanto, valuta la proroga dello stato d’emergenza in scadenza il 31 dicembre prossimo.

Situazione preoccupante, invece, in Francia, Danimarca e Germania, dove l’incidenza ieri ha toccato il ‘record’ più negativo di sempre.

L’8novembre, la Germania ha registrato numeri da record: 201,1 casi per 100mila abitanti, la più alta da inizio pandemia. Mentre giovedì scorso, era di 154,5 casi, e una settimana prima di 130,2.

In Austria, l’incidenza settimanale è a 599,6 casi ogni 100.000 abitanti. Il Governo ha perciò imposto un nuovo lockdown di un mese per i non vaccinati, che andrà dall’8 novembre all’8 dicembre. Le persone vaccinate, invece, potranno continuare a vivere senza restrizioni. Possono mangiare nei ristoranti, partecipare ad eventi sportivi, utilizzare gli impianti di risalita o andare dal parrucchiere. Le misure restrittive sono valide anche per gli alberghi. Per poter continuare a lavorare, sarà comunque possibile l’opzione del tampone negativo. Mascherine Ffp2 obbligatorie in tutti i negozi, i musei e le biblioteche. In Austria, la validità del Green pass è di 9 mesi dopo la seconda vaccinazione. Alla scadenza del certificato, la validità sarà rinnovata con la somministrazione della terza dose.
Non sono escluse restrizione ulteriori a livello locale, se sarà ritenuto necessario dalle autorità. I bambini sotto i 12 anni restano ancora esclusi dalle nuove disposizioni, mentre nella fascia d’età 13-15 è sufficiente il test con esito negativo.

In Francia, negli ospedali sono presenti 6.865 pazienti ricoverati per Covid, di cui 483 ricoverati in un solo giorno, e 1.141 sono in terapia intensiva. Nelle ultime 24ore, il paese ha registrato 2.197 nuovi contagi e 55 morti. Domenica i casi erano stati 8.547, ma va tenuto conto che dopo il weekend i dati sono sempre più bassi. In serata, è atteso un nuovo discorso del presidente Emmanuel Macron sull’emergenza sanitaria.

La Gran Bretagna ha registrato 32.332 nuovi contagi e 57 morti per il Covid, nelle ultime 24ore. A riferirlo, sono le autorità britanniche. Lievemente inferiori rispetto ai giorni precedenti, ma i dati del lunedì rispecchiano calo di registrazioni del weekend.

Dopo l’Austria, anche la Danimarca sta valutando il ripristino del Green Pass che era stato sospeso a settembre, insieme a tutte le misure anti Covid. Nel paese i contagi continuano a salire. Infatti, negli ultimi giorni si sono registrati oltre 2mila contagi quotidiani, contro i 200 di metà settembre.

Ultime notizie