sabato, 27 Novembre 2021

A 5 mesi muore di virus sinciziale. Sequestrata cartella clinica e aperta un’inchiesta

Si tratta di una malattia che colpisce i bambini a pochi mesi di vita. Stava per essere trasferito all'Ospedale Santobono di Napoli, ma è morto nel giro di 48ore, nonostante tutti i tentativi di salvargli la vita.

Da non perdere

Il bimbo di 5 mesi era arrivato nel reparto Pediatria dell’ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia, a Napoli, pochi giorni fa, affetto da virus scinziale. Si tratta di una malattia che colpisce i bambini a pochi mesi di vita. Stava per essere trasferito all’Ospedale Santobono di Napoli, ma è morto nel giro di 48ore, nonostante tutti i tentativi di salvargli la vita.

Dalla Direzione Sanitaria hanno raccontato: “Si chiamava Giuseppe era giunto il 6 novembre scorso con una grave dispnea e gravi problemi respiratori. La malattia ha avuto una evoluzione rapida negativa e si stava preparando il suo trasferimento all’ospedale Santobono, con un’anestesista come accompagnatore. È stato intubato, ma non ha retto alla manovra di intubazione. È morto subito dopo”.

”La cartella clinica è stata sequestrata”, ha aggiungono dalla Direzione sanitaria, “e anche il corpicino del bimbo sara’ sottoposto domani mattina ad autopsia, per dare seguito a un’indagine aperta su quanto accaduto”.

I medici del reparto pediatria sono sotto choc. Da diversi giorni, purtroppo, arrivano sempre più bambini affetti da Virus respiratorio sinciziale – Vrs. Ad oggi, purtroppo, non esistono ancora cure, ma solo terapie di supporto. L’epidemia di Vrs si è ormai diffusa su tutto il territorio. Nell’Ospedale di San Leonardo, infatti, ci sono molti bambini piccoli ricoverati con questa infezione. In media, hanno tutti da 1 a 30 giorni.

Ultime notizie