mercoledì, 8 Dicembre 2021

La Sea-Eye 4 con 847 migranti salvati in acque maltesi sbarca a Trapani

Tra i naufraghi ci sono donne incinte, 170 minori e 15 bambini al di sotto dei 4 anni. Per due persone è stata necessaria la rianimazione. Diversi i casi di ipotermia. Alcuni di loro hanno ferite e segni di tortura.

Da non perdere

Gli 847 miranti a bordo della nave tedesca Sea-Eye 4, salvati la notte del 4 novembre mentre erano nelle acqua maltesi, sono sbarcati a Trapani. Tra i naufraghi ci sono donne incinte, 170 minori e 15 bambini al di sotto dei 4 anni. Per due persone è stata necessaria la rianimazione. Diversi i casi di ipotermia. Alcuni di loro hanno ferite e segni di tortura.

“Ringraziamo l’Italia ma chiediamo all’Europa di ammonire Malta per aver ancora una volta ignorato le richieste di soccorso”, ha detto Gordon Isler, presidente della ONG tedesca Sea-Eye.

Gli ultimi sbarchi avvenuti in Italia, hanno riacceso le discussioni politiche. Giorgia Meloni critica la ministra Lamorgese perché “consente a migliaia di persone senza vaccini e senza  obbligo di tamponi, di entrare in Italia. Non sa fare rispettare le regole” e passa poi ad accusare il Viminale di fare due pesi e due misure. “Linea dura contro i manifestanti No-Green pass e tolleranza per i partecipanti ai rave party. Le violenze vanno condannate, ma non il diritto di manifestare pacificamente” ha concluso la leader di Fratelli d’Italia.

 

Ultime notizie