lunedì, 6 Dicembre 2021

Covid Italia, contagi e rt: attesa camera regia

Attesa camera regia per vedere futuro dell'Italia sulla possibile quarta ondata.

Da non perdere

Secondo l’Oms l’Europa è di nuovi “l’epicentro” della pandemia. I numeri elevati spaventano diversi Paesi, la possibilità di una quarta ondata è alle porte. L’Italia sta cercando in tutti i modi di tenere un basso profilo velocizzando alcune pratiche, quali la terza dose e la prospettiva del vaccino entro Natale per la fascia d’età dei più piccoli tra i 5 e gli 11 anni. Ma si attende la camera regia della settimana per chiarire il quadro sulla penisola.

I nuovi contagi registrati nella giornata di ieri sono 5.905, identificati su 514.629 tamponi con un tasso si positività all’1,14% e altri 59 morti. Si prospetta un possibile aumento dell’indice.

“Si registra un valore medio nazionale pari a 0,28 nella settimana” ha affermato Americo Cicchetti, direttore Altems, che risulta doppio rispetto alla scorsa settimana. Altro parametro in salita è l’indice di positività al test per la ricerca di Sars-CoV-2, che è pari all’8,40%.

Sono tutti all’opera per frenare questa possibilità, si punta tutto sulla terza dose per persone fragili e over60 secondo il ministro della Salute Roberto Speranza.

“La terza dose è un pezzo fondamentale della nostra strategia e continua a essere somministrata. Abbiamo regole molto chiare da parte delle autorità sanitarie e dobbiamo insistere, perché con la terza dose alziamo ancora il livello di protezione soprattutto nelle categorie più a rischio”.

Secondo il quadro della mappa europea della situazione aggiornata sul Covid-19, in Italia sono poche le regioni che rimangono verdi, scendono a 6 rispetto i 10 della scorsa settimana, le altre regioni sono in giallo.

Ultime notizie