mercoledì, 8 Dicembre 2021

Modificavano illegalmente suv e fuoristrada: 38 indagati nell’operazione Monster Truck

Tramite l'operazione 'Monster truck' la Polizia di Milano ha smantellato un giro d'affari di fuoristrada modificati illegalmente e messi in circolazione con documenti falsi.

Da non perdere

Tramite l’operazione dal nome ‘Monster truck’ la Polizia di Milano ha smantellato un giro d’affari di fuoristrada modificati illegalmente dell’importo di centinaia di migliaia di euro. I veicoli venivano infatti potenziati con luci, abbaglianti e bull bar e poi messi in circolazione con documenti falsi. A gestire il traffico un’agenzia di pratiche automobilistiche dell’hinterland nord di Milano, con l’aiuto di una rete di procacciatori e clienti conniventi.

Dopo una lunga e complessa indagine fatta di intercettazioni telefoniche e ambientali, tracciamento di profili su siti e social network e oltre 100 interrogatori e testimonianze, sono infine state denunciate 38 persone, mentre i 61 Suv, potenzialmente pericolosi per gli automobilisti, sono stati ritirati dalla circolazione.

L’inchiesta, coordinata dalla Procura locale e sotto la guida dal Comandante Marco Ciacci e dal Commissario della Radiomobile Flavio Rosa, è partita dopo una segnalazione della motorizzazione civile su un’anomalia nella carta di circolazione di un fuoristrada. Da questo evento gli investigatori hanno poi seguito una pista investigativa che li ha condotti prima all’agenzia di pratiche del milanese e poi nella rete internet, dove sono stati scoperti i procacciatori e intermediari. Questi ultimi contattavano infatti conducenti di fuoristrada interessati alle modifiche illegali, indirizzandoli poi verso officine “complici” che avrebbero avviato le pratiche per i documenti falsi.

Ultime notizie